Corsano: “Vogliamo vincere
per staccare il pass in anticipo”

La Lube ospita il Budva per la qualificazione agli ottavi di Champions
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Corsano-1-200x300

di Andrea Busiello

Dopo la sconfitta di Trento per la Lube, come al solito, non c’è il tempo di guardarsi indietro ma bensì solo quello di pensare all’immediato futuro. Ed ecco qua che la sfida di domani sera al Fontescodella alle ore 20.30 contro i montenegrini del Budva diventa decisiva per le sorti dei biancorossi, che qualora riuscissero a superare i modesti avversari riuscirebbero a staccare il pass per gli ottavi della Champions League con un turno di anticipo. In vista di questa gara abbiamo sentito il parere di Mirko Corsano (nella foto), storica bandiera biancorossa ora fermo ai box per un infortunio al ginocchio.

Corsano, innanzitutto partiamo dalle sue condizioni di salute: quando potremo rivederla in campo?

“Se tutto va bene per la prima gara di febbraio dovrei essere pronto. Sto svolgendo un programma differenziato e specializzato di lavoro e ripeto, la speranza è quella di essere a disposizione per la prima gara di febbraio”.

Concentriamo l’attenzione sulla sfida di domani. Sulla carta match abbordabile, ma deve essere vinto assolutamente per centrare il pass al turno successivo…

“Si, sulla carta è una sfida che ci vede favoriti ma dobbiamo essere bravi noi a non complicarci la vita da soli come ci accade in alcune circostanze. Vincere domani ha un peso importane perchè permetterebbe di garantirci la qualificazione al turno successivo con anticipo”.

Torniamo un momento alla gara di Trento: cosa è mancato per raccogliere un risultato positivo?

“Poco. Sicuramente in questo momento Trento è la squadra più forte in Italia ma noi potevamo fare risultato ed alla fine credo che siamo usciti con rammarico da questa gara perchè raccogliere qualche punto era a nostra portata. La nota lieta è quella di aver dimostrato di giocarcela alla pari e di questo ne dobbiamo essere felici”.

Il suo erede Smerilli sta ben figurando. Crede che possa rappresentare il futuro della Lube nel ruolo di libero?

“Mi auguro di si per il ragazzo e per la società, che in questo modo non deve andare a cercare altrove questo giocatore. Lorenzo si sta impegnando tanto e sta facendo una grande esperienza e dunque gli faccio i migliori auguri di poter diventare un libero di spessore e questo sarebbe bello anche per la Lube che direttamente dal vivaio tirerebbe fuori un prodotto importante”.

L’ultima domanda è su Swiderski. Quanto crede che possa contare il suo rientro in squadra a tempo pieno?

“Seba in questi anni alla Lube ha dimostrato di essere un grande giocatore ed indubbiamente il suo apporto sarà utilissimo. Credo che con il suo ritorno al 100% la Lube disporrà di un’arma importante per giocarsi la parte finale della stagione con le stesse possibilità delle altre squadre”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



Donazioni
Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X