Lube devastante in Abruzzo
Pineto sconfitta
con un secco 3-0

I biancorossi rimangono al quarto posto in classifica
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Igor

Panettone natalizio molto dolce per la Lube Banca Marche, che nel turno infrasettimanale della 2ª giornata di ritorno della Regular Season espugna il palasport di Rosetto degli Abruzzi battendo Pineto con un secco 3-0, il quarto della stagione. Gara senza storia, dominata dai ragazzi di Ferdinando De Giorgi con un’ ottima prestazione al servizio, che non ha consentito agli avversari di entrare mai in partita. Con i tre punti ottenuti i biancorossi si confermano nelle prime quattro posizioni della graduatoria, regalandosi la possibilità di preparare nella massima tranquillità l’impegno casalingo di domenica prossima con Perugia. Vermiglio e compagni saranno al lavoro al Fontescodella anche domani pomeriggio e nel giorno di Natale, con una seduta di allenamento tecnico prevista per la mattina. Di seguito la cronaca della partita, che ha visto Igor Omrcen (nella foto) top scorer con 20 punti (59% in attacco, 7 ace).

1° SET – Manca Corsano, ancora alle prese con un fastidio al ginocchio. Il capitano segue la partita da bordo campo, al suo posto gioca naturalmente Lorenzo Smerilli. Per il resto, il tecnico De Giorgi conferma il sestetto che domenica scorsa ha battuto Modena: Vermiglio-Omrcen, Lebl-Podrascanin, Cisolla-Martino. Padroni di casa invece in campo con Ronaldo e Hernandez in diagonale, l’ex Manuele Ravellino e Sborgia al centro, Ereu e Gradinarov di mano, Lampariello libero. L’avvio è in equilibrio, con Pineto che va al primo time out tecnico avanti 8-7. Il primo break è comunque per i maceratesi e arriva con il muro di Podrascanin su Hernandez per l’11-9, che diventa successivamente 12-9 grazie alla difesa di Smerilli ed il contrattacco di Cisolla. Il tecnico abruzzese chiama subito il time out. Il lavoro a muro di Vermiglio e compagni è eccellente, e mette in netta difficoltà la squadra di Fant, che fatica e non poco anche in ricezione: il blocco vincente di Lebl su Ereu vale il 14-10, quindi un gran bel tocco di Omrcen (chiuderà il parziale con 7 punti, 67% in attacco) che inganna il muro a uno abruzzese mandando la Lube Banca Marche in vantaggio di ben sei lunghezze alla sosta tecnica (16-10). Macerata è imprendibile, strappa applausi con un paio di belle pipe servite da Vermiglio a Cisolla, e chiude sul 25-20 con la battuta out di Gradinarov.

2° SET – I biancorossi provano a scappare subito: prendono il break con l’attacco out di Hernandez (3-1), quindi allungano a +3 sfruttando il buon servizio di Podrascanin (4-1). Traballa costantemente la ricezione degli abruzzesi, e sul servizio di Omrcen (alla fine eseguirà ben sei battute di fila) va letteralmente in tilt. Ne approfitta anche Vermiglio, contrattaccando con due palle consecutive di seconda intenzione che valgono addirittura il +6 al primo time out tecnico (8-2). Il palleggiatore messinese firma anche l’ace che vale il 14-7 e la fuga definitiva. Entra in campo Raymaekers per Lebl, la Lube Banca Marche gioca sul velluto chiudendo 25-13.

3° SET – Resta in campo Raymaekers per Lebl, mentre dall’altra parte c’è Perazzolo al posto di Hernandez. La partenza dei biancorossi è ancora buonissima, sempre grazie al servizio: Omrcen firma il suo quinto ace personale mandando la Lube Banca Marche sul 5-1, quanto basta per convincere il tecnico di casa a fermare subito il gioco con un time out. Pineto prova a rifarsi sotto (12-15), ma commette tanti errori in battuta regalando un facile cambio palla a Martino e compagni, che scappano di nuovo favoriti dall’ottimo lavoro del muro (quello di Podrascanin su Di Franco scrive il 20-13) e dalla grande serata di Vermiglio, che manda con estrema naturalezza tutti i suoi attaccanti a segno. Finisce con un attacco out di Roberts.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X