Insospettabili e affermati professionisti
in manette per reati finalizzati
all’immigrazione clandestina

Sette gli arresti. Realizzavano documenti falsi per le assunzioni
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Polizia-arresto-manette_3

E’ in corso dalle ore 5 di questa mattina un’articolata operazione di polizia che ha portato all’arresto di ben sette persone ed all’esecuzione di nove perquisizioni personali e domiciliari.

L’attività, condotta dagli uomini della squadra mobile della Questura di Macerata e coordinata dalla locale Procura della Repubblica  ha consentito, a conclusione di mesi di indagine, di far luce su di un gruppo criminale, di cui sono risultati essere parte integrante anche insospettabili ed affermati professionisti, nonchè pubblici impiegati, dediti in maniera stabile alla commissione di vari reati finalizzati all’immigrazione clandestina. Le persone coinvolte sono soprattutto di Macerata, ma anche di Porto Recanati e la loro attività criminale consisteva nel realizzare carte false per assunzioni.
In particolare le investigazioni hanno permesso di accertare come i sette destinatari delle misure cautelari, i quali dovranno rispondere di associazione per delinquere finalizzata all’immigrazione clandestina, operando in nome e per conto di malcapitati cittadini extracomunitari, formassero in tutto o in parte falsa documentazione al fine di ottenere dai competenti uffici delle prefetture, il rilascio di nulla osta al lavoro subordinato, titolo autorizzato all’ingresso dello straniero sul territorio nazionale e quindi presupposto indispensabile al successivo rilascio del permesso di soggiorno. Per tale interessamento ogni straniero doveva corrispondere all’organizzazione, anticipatamente, circa 5.000 euro.
L’operazione, che come detto è in corso dalle 5 di questa mattina ha visto impiegati oltre 50 uomini appartenenti alla squadra mobile della questura di Macerata ed ai commissariati di Civitanova Marche ed Osimo. Le attività di perquisizione, tutt’ora in atto hanno già consentito di rinvenire e sequestrare copiosa documentazione pertinente ai reati contestati.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X