Interrogazione in Regione:
“Non si possono vietare le parole
Gesù, Madonna e San Giuseppe”

Il riferimento è ad alcune insegnanti della scuola elementare di Loro Piceno
- caricamento letture

Salvucci

I consiglieri regionali del Pdl hanno presentato un’interrogazione (primo firmatario il capogruppo di Fi-Pdl Ottavio Brini), sottoscritta anche dall’Udc, segnalando il fatto che nella scuola elementare di Loro Piceno, alcune insegnanti della scuola elementare starebbero “pretendendo la censura di parole quali: Gesù Bambino, Madonna, San Giuseppe e così via dai testi dei canti natalizi che gli alunni proporranno nella recita di Natale”. Gli esponenti dell’opposizione
ricordano che la mozione approvata a larga maggioranza dall’Assemblea legislativa delle Marche che impegna la giunta regionale “ad assumere iniziative che rispettino e tutelino le tradizioni, la storia e la specificità culturale del nostro popolo che ha le sue radici nel cristianesimo e nel cattolicesimo” e ritengono “inaccettabile e comunque diseducativo negare agli alunni di qualsiasi religione e credo di conoscere il vero significato del Natale”. E chiedono alla giunta “se intende informare sulla base di quali disposizioni normative si voglia operare una simile
censura” e se ritiene che “spiegare a tutti gli alunni il vero significato sacro del Natale possa considerarsi una forma di emarginazione e discriminazione verso alunni di altro credo.”

Nella foto: Luciana Salvucci, Dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Colmurano, Loro Piceno, Urbisaglia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X
		Tolentino = 
Civitanova = 
Elezioni =