Smerilli: “Contro Cuneo
è arrivata una brutta sconfitta
Ma in Champions non falliremo”

Lube - Il sostituto di Corsano parla in vista della gara interna contro l'Innsbruck
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Smerilli-Perplesso1-200x300

di Andrea Busiello

Dopo la sconfitta contro Cuneo in casa Lube si comincia a fare dura la situazione per arrivare tra le prime quattro in classifica dato che mancano due giornate al termine del girone di andata e nemmeno realizzando sei punti si è certi di conquistare tale posizione. La cosa più negativa emersa dalla sfida contro i piemontesi è che la Lube è ancora troppo discontinua e non da la sensazione di essere una squadra con un’anima forte, ma bensì troppo altalenante. Il tempo di pensare a quello che è successo però non c’è perchè mercoledì alle 20.30 si ritorna in campo per l’esordio in Champions League contro l’Innsbruck e la formazione maceratese è chiamata ad esordire con il piede giusto. A parlare, in vista di questa sfida, è il libero Lorenzo Smerilli (nella foto) che domenica ha sostituito in corso d’opera il titolare Mirko Corsano.

Smerilli, partiamo dalla sconfitta contro Cuneo: una battuta d’arresto pesante…

“Si, purtroppo noi abbiamo giocato alla grande solo il primo set per poi calare. La sconfitta è ineccepibile perchè Cuneo ha giocato meglio e giustamente la sconfitta è pesante per la nostra classifica perchè rientrare tra le prime quattro si fa davvero dura”.

Dove sono stati bravi i piemontesi nel vincere la sfida?

“Hanno reagito bene dopo un brutto primo set. La squadra ha fatto bene in tutti i fondamentali giocando su livelli altissimi per tutto il resto del confronto; del resto gente come Nikolov, Grbic e Wijsmans hanno bisogno di poche presentazioni. Peccato, perchè dopo il primo set credevo che potevamo vincere la gara”.

Ora la classifica si fa difficile. Per entrare tra le prime quattro ci vuole un mezzo miracolo…

“E si, dobbiamo vincere le restanti due sfide e sperare. E’ un obiettivo primario per noi ma anche se non riuscissimo ad arrivare al quarto posto sono convinto che ce la giocheremmo alla pari contro chiunque nel quarto di finale della Coppa Italia. Voltiamo subito pagina però e pensiamo alla prossima gara”.

Mercoledì inizia la Champions: non c’è tempo per pensare perchè bisogna subito reagire…

“Indubbiamente. Ci troviamo di fronte alla massima competizione continentale e vogliamo arrivare fino in fondo. Inutile sottolineare come vogliamo passare immediatamente il turno e dunque per fare ciò bisogna partire con il piede giusto. Non sarà una gara facile ma vedremo una Lube combattiva che avrà tanta voglia di riscatto e sono convinto che vinceremo la sfida”.

Capitan Corsano è stato vittima di un infortunio. Toccherà a lei contro l’Innsbruck?

“Non lo so. Io cerco sempre di farmi trovare pronto. E’ ovvio che la sua assenza pesa sempre e comunque per la squadra perchè Mirko è un grande giocatore oltre che simbolo di questa Lube; ripeto, io dal canto mio cerco di farmi trovare sempre pronto”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X