Meoni contro la Lube:
“Sfida difficilissima”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Meoni 2

di Andrea Busiello

Poco meno di 24 ore al match tra Copra Piacenza e Lube Macerata, valevole per il sesto turno del massimo campionato di volley in scena al Palabanca di Piacenza domani (domenica) alle ore 18.00. A presentare la sfida è il grande ex del match: ovvero quel Marco Meoni (nella foto) che per diverse stagioni vestì la casacca della Lube e che ora invece è un punto fermo della Copra Piacenza, con la quale nella passata stagione vinse il tricolore.

Meoni, per lei affrontare la Lube è sempre una sensazione speciale…

“Si, anche se ormai sono passati tanti anni da quando ci siamo divisi. Devo ammettere che giocare contro la Lube mi porta a ricordare i tanti anni vissuti a Macerata, che sono stati bellissimi. Sono convinto che sarà una gara difficilissima dove entrambe vorranno mettere in campo le proprie potenzialità per centrare il successo pieno”.

La Lube avrà grande voglia di riscatto dopo due prestazioni completamente opache ma giocare a Piacenza è sempre difficile…

“Si, giocare da noi per Macerata non sarà facile anche se sinceramente in questo primo scorcio di stagione anche noi abbiamo accusato qualche passaggio a vuoto. Il nostro obiettivo è quello di migliorare sempre più la qualità del gioco e non tanto stare a guardare ora la classifica: certo in un match di alto livello come quello di domani bisognerà essere bravi a limitare la Lube”.

Vedendola dal di fuori, secondo lei quali sono i problemi in seno ai cucinieri che nelle ultime due gare hanno fatto scena muta?

“Difficile dirlo perchè non ho visto le partite della Lube e dunque non posso giudicare ma sono convinto che è solo un momento di passaggio e che magari possano anche infilare 10 vittorie consecutive perchè la squadra è di grande caratura e credo che questo sia solo un momento di passaggio”.

Potrebbe aver inciso avere tanti giocatori impegnati con le nazionali in estate che magari sono alla ricerca della migliore condizione?

“Credo proprio di si, perchè sai giocare ogni tre giorni ora come ora è difficile perchè non si riesce a mettere a posto quei meccanismi che non vanno e la Lube avendo tanti atleti ch sono stati con le nazionali in estate di sicuro questo lo pagano un pò perchè magari non hanno tempo di provare soluzioni in allenamento dato che giochiamo con ritmi impressionanti”.

Secondo lei chi potrà competere per vincere lo scudetto fino alla fine?

“Io credo che ci sono quattro squadre candidate alla vittoria finale: Trento, Cuneo, Macerata e Piacenza. Queste quattro hanno uguali possibilità a mio avviso poi però bisognerà fare i conti anche con Treviso, Perugia, Modena e Monza anche se credo che lo scudetto sarà una lotta tra le prime quattro citate”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X