Hockey serie D, il Cus Macerata
esordisce a Roma

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

hockey_3

L’importante è partecipare. E magari far crescere i giovani che da quest’anno saranno parte integrante della prima squadra. E’ questa la mission stagionale della formazione di hockey su prato del Cus Macerata, di nuovo impegnata nel campionato nazionale di serie D dopo aver sfiorato ad inizio giugno il grande salto in A2. Nella Final four romana, la promozione sembrava fatta ed invece il sogno non divenne realtà. Si fece sentire allora la mancanza dell’asso Brigode (squalificato) e quest’anno il nazionale belga non ci sarà causa la conclusione del suo progetto Erasmus. A lui si sono aggiunti in uscita il forte Isolani, poi Procaccini, Carassai, Raparo e Marziali e così, si è deciso di voltare pagina: fine di un ciclo positivo realizzato peraltro con una rosa di veterani. Spazio invece ai giovani del vivaio cussino, fatti crescere con attenzione da Andrea Baggio e dal dirigente Silvano Bacci. Per la precisione saranno 7 i ragazzi integrati nel gruppo e in questi giorni si stanno anche provando due pachistani. Parola al nuovo tecnico Luca Di Salvatore: “L’anno scorso il rammarico per la mancata promozione fu forte, ma probabilmente data la situazione economica non saremmo comunque stati in grado di reggere il campionato di A. Quest’anno non avremo obiettivi di classifica, solo di valorizzare i ragazzi. Modificheremo il nostro sistema di gioco utilizzandone uno più corale.” Rinviata al prossimo 8 novembre la prima gara contro l’Acli, il Cus esordirà questa domenica a Roma contro l’Hc Eur.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X