Giudici verso San Marino
Sangiustese in difficoltà

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

giudici_9871

Tiziano Giudici è ad un passo dal San Marino. Il tecnico che ha legato il suo nome alla Sangiustese con la storica promozione tra i professionisti si è iincontrato mercoledì sera con la dirigenza dei “Titani” e ha dato la sua disponibilità. “Ma nulla ancora è deciso – afferma lo stesso Giudici -. Ho dato la disponibilità dopo essermi consultato con Antonio Pantanetti che mi ha consigliato di accettare la loro proposta, ma ci sono anche altri candidati per la panchina del San Marino. Se non andrà in porto sarò felice di restare alla Sangiustese con la speranza che nei prossimi giorni si riisolva la questione societaria. Io sono fiducioso”.
Tutt’altro che ottimista è invece il patron dei calzaturieri, Antonio Pantanetti: “La situazione è drammatica – dice – perché ancora non si è registrato nessun ingresso in società e mancano pochi giorni al 30 giugno, data di scadenza per l’sicrizione al prossimo campionato di Seconda Divisione. Ora come ora non ci sono i soldi e dobbiamo fornire garanzie bancarie per la fideiussione di 100mila euro. L’unica cosa certa è che devo ringraziare di cuore tutti i giocatori e i tecnici che fino a questo momento sono rimasti in attesa”.
Nei prossimi giorni dunque si conoscerà il futuro della Sangiustese con la speranza dell’arrivo di una buona notizia nelle ultime ore come già successo negli anni passati, anche se ora la situazione è diversa e più complicata. Pantanetti parla anche dell’allenatore: “Credo che Giudici faccia bene ad accettare la proposta del San Marino, per quanto ci riguarda non abbiamo ancora potuto affrontare nessuna questione tecnica visto che ci sono problemi davvero grandi”.
Bisognerà risolvere anche quello relativo allo stadio e in questo caso sembrano esserci le possibilità per tornare a giocare al Comunale di Villa San Filippo.
m. z.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X