La Civitanovese vince
e vede vicina la serie D

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

tifosi-civitanovese-a-busseto

di Andrea Busiello

E’ terminata come gli oltre 3.000 supporters rossoblù (nella foto durante la gara di andata) si auguravano alla vigilia. E cioè che la Civitanovese approdasse alla finalissima play off per la promozione in serie D. La truppa di mister Jaconi, al termine di una battaglia agonistica senza esclusione di colpi, ha superato per 1-0, con goal al 92′ di Ferretti il Pallavicino dopo il 2-2 dell’andata. Alla fine dei conti in finale per centrare la promozione c’è andata la compagine più solida, quadrata e quella che ha dalla sua il classico dodicesimo uomo in campo. E si, perchè al Polisportivo di Civitanova Marche c’era davvero il pubblico delle grandissime occasioni nonostante il tempo uggioso che ha reso, ovviamente, il terreno di gioco un vero e proprio acquitrino. Alla fine a spuntarla è stata la truppa rossoblù, con la rete in contropiede di Ferretti nei minuti finali, in un match sostanzialmente avaro di emozioni. Incontenibile l’euforia in casa rossoblù con tifosi e società pieni di gioia per questo traguardo pesantissimo che avvicina sempre di più una piazza dalla grande fame di calcio nel football che conta. A fine partita abbiamo sentito le dichiarazioni del Sindaco della città di Civitanova Marche Massimo Mobili che dice: “Ho appena sentito che la formazione sarda ha vinto la gara di andata e con ogni probabilità andremo in Sardegna a giocarci lo spareggio. Che dire? Dico solo che sono orgoglioso di essere il primo cittadino di una città che si è stretta vicino ad una squadra con un cuore grande. Inoltre mandare il nome di Civitanova in giro per la nazione è un grande motivo di vanto”.

Mister Jaconi rischia l’infarto a fine gara ma è felice: “E’ una soddisfazione immensa perchè siamo ad un passo dall’appuntamento che sogniamo. Ora con calma, da domani, penseremo al prossimo incontro di finale. Voglio solo elogiare i ragazzi che sono stati encomiabili”. La cronaca del match? Come detto, è stato un confronto aspro dove a primeggiare sono state soprattutte le difese. Quella della Civitanovese in particolar modo. Nessuna sbavatura. Davvero sembrava essere chiusa con il lucchetto la retroguardia rossoblù. Nella prima frazione di gioco le uniche due emozioni si vedono nel finale di tempo quando al 40′ Urbano chiamava all’intervento plastico, su calcio piazzato, l’estremo difensore di casa Santandrea che poi da li fino a fine gara è stato autentico spettatore non pagante del confronto. Nei minuti antecedenti al rientro negli spogliatoi, precisamente al 44′, Cacciatori sciupa una buona opportunità per mietere serenità in tutto l’entourage rossoblù. Nella ripresa alla cronaca balzano solo azioni dei padroni di casa che al 55′ sciupano con Leopardi una palla goal davvero ghiotta con il numero due locale che solo dinanzi al portiere ospite manca l’attimo giusto per calciare la sfera in porta e fa svanire l’azione nel nulla. Nel frattempo il clima, sempre con grande correttezza però, si surriscaldava e così a mister Jaconi qualche protesta di troppo gli costa cara: viene infatti esplulso dal direttore di gara al 75′. Nell’ultimo quarto d’ora ci si attendeva l’assalto del Pallavicino ed invece Civitanovese che fa buon gioco e non soffre mai, anzi al 90′ sciupa con Ferretti un’altra buona occasione prima che lo stesso “Scoiattolo” (così è stato definito da mister Jaconi a fine partita il numero 7 rossoblù) al 92′ mettesse fine alle speranze degli emiliani con la rete messa a segno di giustezza in contropiede che garantiva l’1-0 finale e l’opportunità di giocarsi la serie D nell’ultimo doppio incontro. Con ogni probabilità la gara decisiva sarà giocata contro i sardi del Selargius che hanno vinto in casa del San Nicola Sulmona in data odierna 3-0 (Argiolas e doppietta di Porceddu). La gara di ritorno si disputerà domenica prossima in Sardegna ma sarà pura formalità. La Civitanovese tornerà in campo domenica 14 giugno, con ritorno il 21, per giocarsi la stagione. Il sorteggio deciderà dove si disputerà la gara di andata. Il sogno serie D ora è ad un solo passo per i rossoblù.

***

CIVITANOVESE: Santandrea, Leopardi, Cucco, Mignini, Pennacchietti, Diamanti A., Ferretti, Mercanti, Rossi Finarelli (44′ Albanesi), Cacciatori (70′ Diamanti L.), Angelini. A Disp: Spinelli, Angeletti, Menichelli, Natalini, Piampiani. All: Jaconi.

PALLAVICINO: Chiari, Pè, Colombi (50′ Morsia,), Arata, Grignani, Valsuani, Ruffini (60′ Cremona), Mirri, Urbano (63′ Ghillani), Manzani, Rastelli. A Disp: Bozzetti, Balestra, Binchi. All: Baratta.

ARBITRO: Mangino (Tivoli). Ass: Capitani (Rieti) – Cardarelli (L’Aquila).

NOTE: Spettatori oltre 3.000 con una ventina di supporters emiliani. Ammoniti: Cucco, Pennacchietti, Diamanti A., Colombi, Valsuani. Espulso per proteste mnister Jaconi al 75′.

MARCATORE: Ferretti al  92′.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X