Volley femminile, la Cosmetal Recanati
vola in serie B2

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

recanati-cosmetal-300x225

ITAR ACCESSORI MONTE URANO 0
COSMETAL RECANATI 3

ITAR ACCESSORI MONTE URANO: Vitellozzi 11, Ricci 4, Isidori 7, Terrei 6, Leoni 9, Migliorelli, Piergentili (l), Bruni, Cutrini. N.e.: Boa, Fiori, Montani. All. Annunzi – Zillo.
COSMETAL RECANATI: Paoloni 4, Tomassetti 14, Toso 2, Musciano 10, Rita 3, Serenelli 7, Domenella (l), Affricani, Strologo 5, Sampaolesi. N.e.: Morgoni. All. Paniconi – Venusto.
ARBITRO: Girolametti M. – Ubaldi F.
PARZIALI: 14-25, 23-25, 22-25.

Alla fine è la Cosmetal Recanati (nella foto) a staccare il biglietto per la B2, battendo Monte Urano in trasferta nella gara 3 decisiva per la promozione nel campionato femminile di serie C. Monte Urano si presenta all’appuntamento desiderosa di riscattare la bruciante sconfitta di gara 2, ma i buoni propositi si fermano sul 5-3 del primo set. Proprio in quel momento è un parziale di 4 a 0 per Recanati a riaccendere gli spettri della settimana precedente, che vengono subito confermati grazie ad una prestazione eccezionale a muro delle leopardiane, che scavano un solco incolmabile e si portano sull’1 a 0.
Nel secondo parziale la musica riparte sulla stessa tonalità, con la Cosmetal che si dimostra più squadra ed attenta in tutti i reparti, a fronte di una Monte Urano assai imprecisa in ricezione e in attacco. Nella fase centrale del set tuttavia la squadra di casa riacquista lucidità nella fase muro-difesa, e riesce ad issarsi sul 17 pari, grazie ad un parziale di 8 a 0. Ma la formazione ospite di mister Paniconi non perde la calma, e riesce a realizzare quel piccolo break che basta per vincere 25-23, e portarsi sul 2 a 0. A questo punto l’Itar tenta il tutto per tutto ma la Cosmetal ha troppa voglia di serie B2 e così alla fine chiude con un clamoroso 0-3 la sfida decisiva.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X