Due portorecanatesi
sognano lo Scudetto

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

meoni-2

di Andrea Busiello

Da Porto Recanati alla ricerca dello scudetto. Un tricolore che sarebbe a dir poco storico. Stiamo parlando di volley ed in particolare di Gianluca Durante e Marco Meoni che domenica in quel di Trento si giocheranno gara 5 della finale scudetto (inizio alle 17,30 con diretta Sky Sport 2) dopo aver eliminato la Lube in semifinale con la loro Copra Piacenza.

Durante ha residenza a Porto Recanati mentre Meoni ha una casa ed è proprietario di una gelateria sempre in città, hanno già avuto l’occasione di chiudere la serie e la stagione in gara 4 ma con una prestazione sublime di Kazyiski e soci hanno perso in malo modo 0-3 in casa. Curioso raccontare la storia di entrambi, che ora possono considerarsi anche dei maceratesi.

Partiamo dal più noto, l’esperto  alzatore Marco Meoni (foto in alto) che, come i più avvezzi al passato ricorderanno, con la maglia della Lube ha palleggiato per diverse stagioni. Forse non come ora a livello tecnico, ma di certo con grande professionalità. Il “Meo”, come viene soprannominato tra gli addetti ai lavori, è proprietario (insieme al fratello) di una nota gelateria nel centro di Porto Recanati ed ovviamente in città sono tutti con le dita incrociate per sperare che l’ottimo atleta, ma dapprima grande uomo, possa primeggiare nella nazione e vincere il trofeo più prestigioso. Chissà poi, in estate, quante coppe gelato chiamate “Scudetto” potranno essere assaggiate nella gelateria. Certo, ora come ora, questo rimane in sospeso e tutto verrà deciso nella prossima gara, la decisiva sfida numero 5 della finale scudetto in quel di Trento.

La storia di Gianluca Durante (foto in basso) invece? E’ tutta da raccontare. L’atleta è sposato con la schiacciatrice tedesca Hanka Pachale, quest’anno in A1 con la maglia di Pavia, ed ha residenza proprio a Porto Recanati, come citato sopra. Il libero della compagine piacentina in questa stagione è arrivato un pò dal nulla dato che nella passata annata faceva lo schiacciatore in quel di Loreto dove con l’allora truppa di coach Luca Moretti perse i play off per la promozione in serie A1. E già questo è davvero incredibile ma se poi aggiungete che il bravo Gianluca è arrivato a Piacenza, in sordina, dopo una stagione dove ha praticamente fatto sempre il terzo schiacciatore, giocando poco da titolare, è questo un dato ancora più incredibile. E’ stata davvero grande, in fin dei conti, l’intuizione della dirigenza emiliana alla quale vanno indubbiamente fatti i complimenti per aver scovato un grande atleta che nell’annata in corso, a prescindere da come andrà a finire domenica, si è fatto notare per le sue grandi qualità nel ruolo del libero andando a sostituire un santone come il brasiliano e “Pazzarello” Sergio in questo delicato ruolo. Insomma domenica ci saranno due portorecanatesi doc che inseguiranno un sogno: relizzabile? Appuntamento alle ore 17,30 di domenica per avere la risposta.

durante-2



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X