A Mogliano si festeggia
La Prima Categoria è realtà

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

mogliano-in-festa

di Andrea Busiello

Una promozione raggiunta con i denti. Meritata. Anche se la sofferenza è stata tanta per una stagione difficile, tortuosa, piena di insidie ma che alla fine ha premiato tutti gli sforzi fatti per costruire una squadra di livello. Stiamo parlando del Mogliano che ha vinto, sabato scorso, il campionato di Seconda categoria e così è potuta partire la festa in città per un salto di categoria atteso che ha accompagnato gli ultimi 90′ di gioco con tanto pathos. La vittoria per 3-1 contro il Victoria Strada infatti ha permesso ad Ulissi e soci di strappare il pass per la Prima categoria. Dopo la grande festa per la promozione abbiamo sentito il presidente biancorosso Lamberto Caponi, visibilmente soddisfatto del risultato conseguito.

Presidente una promozione che vi ripaga di tanti sacrifici….

“Indubbiamente si. Quando si arriva a tale traguardo tutti i sacrifici fatti durante l’arco della stagione vengono azzerati di botto immediatamente perchè salire in Prima categoria è ciò che cui auguravamo”.

In estate qual era l’obiettivo del Mogliano?

“Quello di centrare la promozione. Sapevamo che non era un obiettivo facile perchè come si è poi visto nel campionato di squadre attrezzate per vincere ce n’erano tante ma noi siamo stati bravi anche nei momenti più delicati a fare gruppo e vincere un campionato bellissimo ed entusiasmante”.

Una parola sul mister Daniele Bozzi, che ha forgiato a dovere un gruppo granitico…

“Direi che ha svolto un lavoro encomiabile. L’allenatore è sempre il primo che viene indicato come quello che fa male in caso di sconfitta ma nella nostra situazione davvero è stato bravo a trovare la giusta miscela per far si che la squadra potesse giocare sempre molto bene ed alla fine la sua strategia ha pagato”.

L’avversario di tutta la stagione è stata la Samb Montecassiano. Forse il campionato l’avete vinto quando da loro avete pareggiato 0-0?

“Si quel risultato è stato decisivo perchè ci ha dato quella forza maggiore nelle ultime due gare di tagliare il traguardo davanti a tutti ma credo che un peso notevole va dato anche ai due successi consecutivi in trasferta a Fiuminata e Francavilla dove abbiamo capito che eravamo una squadra molto caparbia e piena di grinta”.

Ed ora l’immediato futuro cosa riserva alla società?

“Adesso l’obiettivo della società è quello di fare una Prima categoria tranquilla cercando di ottenere una salvezza senza soffrire fino alla fine della stagione ma purtroppo la crisi finanziaria non risparmia nemmeno il nostro mondo e dunque ora sarà difficile e importante capire quali saranno le nostre risorse per la prossim stagione anche se non nego di essere preoccupato sotto l’aspetto economico nell’andare ad affrontare questo nuovo campionato”.

A chi dedica questo successo?

“Il successo va dedicato a tutti coloro che dal primo giorno di allenamento seguono la squadra. Lo staff, l’allenatore, la dirigenza e tutti i giocatori, nessuno escluso. E’ stata una vittoria del gruppo che di riflesso risplende anche sul settore giovanile perchè i ragazzi vedono nei giocatori della prima squadra come degli idoli e dei modelli da imitare. Certo meglio di così…”



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X