La Sangiustese batte il Celano
ed ipoteca la salvezza

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

bagalini

La Sangiustese sfrutta nel migliore dei modi la gara di recupero con il Celano, ritrova la vittoria (1-0) dopo dieci giornate ed ipoteca la salvezza diretta in questo girone B di Seconda Divisione, conferemandosi quindi la quarta squadra di calcio delle Marche dopo Ascoli, Ancona e Sambenedettese.

Una partita emozionante quella andata in scena oggi pomeriggio al Recchioni di Fermo con i rossoblù che si sono ritrovati in inferiorità numerica al 30′ del primo tempo per l’espulsione del portiere Alessio Recchi che ha costretto mister Giudici a far uscire l’attaccante Gentili (ex di turno) per mandare in campo il dodicesimo, Daniel Pandolfi. Poco prima della metà del secondo tempo resta in dieci anche il Celano per l’espulsione del centrocampista Giunti e subito dopo la Sangiustese passa in vantaggio con il calcio di rigore trasformato da Stefano Bagalini (nella foto ai tempi del Verona), in campo al posto dell’infortunato Vitali. Poco prima infatti era uscito il rigorista Pirro per fare spazio a Giorgio Galli. Ottima la prestazione di tutti i rossoblù, in particolare di Ciro Iazzetta, strepitoso sulla fascia destra.

Domenica la Sangiustese andrà a fra visita al Prato dell’ex allenatore dell’Inter Corrado Orrico con la salvezza ormai in tasca.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X