Piacenza non pervenuta
La Lube vince gara 1

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

lube-piacenza1

di Andrea Busiello

E’ una Lube tritatutto quella che schiaccia nettamente per 3-0 (25-22, 25-15, 25-18) una Copra Piacenza imbarazzante nella prima gara della semifinale scudetto disputata in un Palarossini di Ancona caldo, ma con un colpo d’occhio da migliorare per l’immediato futuro (a dire il vero sono un pò pochini i 2.582 paganti!). D’altronde come patron Giulianelli ha affermato pochi giorni fa a Cronche Maceratesi avere una propria casa a disposizione sarebbe cosa gradita e così finalmente il palas si farà a Treia. Ma lasciamo la questione palas e veniamo alla gara.  Sugli scudi nei biancorossi Omrcen e Martino che hanno demolito la resistenza di una Copra apparsa troppo fragile per opporre resistenza dinanzi a questa Lube non mastodontica ma comunque precisa ed attenta. La cronaca. Primo set che inizia con la Lube avanti nel punteggio grazie al colpo di Swiderski che regala il 10-6. Il margine di +4 rimane praticamente invariato per tutto il set con una ottima Lube che trae beneficio da un turno al servizio di Omrcen devastante e rimane avanti 16-11. Nel finale di un set dove la Copra le prova tutte per rientrare in gioco (molti i cambi in corso d’opera per gli emiliani) si distingue un ottimo Martino che prima mette giù la palla del 23-21 e poi chiude con un gran colpo il 25-22. Il secondo set è un monologo biancorosso che grazie ad un Martino formato super parte subito fortissimo ed allunga sul 6-2. Piacenza si sgretola lentamente sotto le bordate biancorosse e così si materializza il 15-6 di Omrcen prima di andare lisci ed in scioltezza fino al 25-15 finale. 2-0 Macerata. Anche il terzo set ha un’unica direzione con la Lube che allunga sin da subito e così in un amen si trova 16-10 con un sontuoso muro di Lebl. Piacenza non ci sta e approfitta di un calo di tensione dei biancorossi portandosi sul -1 (19-18) prima di scomparire dal campo e cedere di schianto 25-18. La prima gara è di Macerata che vince senza troppa fatica il match. Martedì la gara numero 2 al Palabanca di Piacenza con inizio alle ore 20,30 ma ci sarà da scommettere che sarà tutt’altra sfida. Quanto meno a Piacenza si augurano così a Macerata forse no…

lube-piacenza2

LE PAGELLE DEI BIANCOROSSI:

LEBL: 6 Prestazione non del tutto positiva (29% in attacco è ben poco) ma i tre muri del match valgono la sufficienza.

VERMIGLIO: 6.5 Piacenza ha fatto di tutto per cercare di non scendere in campo. Valerio si è limitato a fare bene il suo dovere.

SARACENI: SV.

MARTINO: 7.5 Indubbiamente il migliore insieme ad Omrcen. Ha la bravura di metter giù punti importanti oltre a disputare un secondo set stellare.

CORSANO: 6 Prestazione non di assoluto livello (44% di positività in ricezione) ma quando c’è bisogno di lui si fa trovare (come sempre) pronto.

RODRIGAO: 6 Come Lebl mette giù poche palle e chiude con una percentuale bassa ma alla fine conta meno di 0 ciò.

OMRCEN: 8 Trascina la Lube al successo. Mette a segno 24 punti in tre set e la bellezza di 5 muri. Cosa volete di più?

SWIDERSKI: 7 Devastante in attacco e preciso in ricezione dà il suo contributo alla causa maceratese.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X