La Lube passa a Forlì
e agguanta Cuneo

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

swiderski

di Andrea Busiello

Soffre ma vince e conquista tre punti pesanti in ottica “Rincorsa” al secondo posto la Lube Macerata che in quel di Forlì riesce a conquistare una vittoria meritata ma molto sofferta. Nel 3-1 finale (25-22, 27-25, 25-27, 25-16) ci sono le firme di tutti gli interpreti biancorossi con Omrcen, Vermiglio e Rodrigao protagonisti assoluti. A questo punto la Lube aggancia la Brebanca Cuneo sconfitta a Trento e tira il volatone finale per l’amita pizza d’onore in vista dei play off scudetto. Andando alla cronaca del confronto nel primo set Lube che parte subito forte (7-2) prima di farsi riagguantare da una Yoga affamata di punti sul 13-13. Grazie ad un buon attacco di Omrcen ed alcuni errori dei romagnoli il set prende la via di Macerata sul 13-17 prima di essere chiuso dall’errore al servizio dei romagnoli che cedono 25-22. Nel secondo set Lube che soffre oltremodo dopo un buon inizio e così Forli ne approfitta per cercare l’allungo, si va al secondo time out tecnico sul 16-13 per i romagnoli. Il mani out di Omrcen regala il 20-21 alla Lube che giunge ai vantaggi grazie all’attacco di Rodrigao (24-24) e proprio lo stesso carioca mette la firma sul parziale siglando il muro del 27-25, 2-0 Lube. Il terzo set non vede un padrone con continui capovolgimenti di fronte ed una Lube distratta che non riesce a scappare via prima del dovuto. Forlì rimane in partita (20-22) grazie a Molteni e sfrutta al meglio i 3 errori consecutivi di Omrcen in attacco econquista un set soffertissimo con il punteggio di 27-25 riaprendo la contesa. Nel quarto set Lube che soffre fino al 11-10 poi un bel break di 4-0 firmato Vermiglio-Omrcen indirizza set e match dalla parte di Macerata che alla fine chiude 25-16 e si aggiudica il confronto per 3-1.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X