Natale a passo dello Schiaccianoci,
il centro si trasforma in una fiaba

MACERATA - L'iniziativa è dei commercianti, 75 le attività che hanno aderito. Tutto trae ispirazione dalla favola di Hoffmann e dal balletto di Tchaikovsky. Giuseppe Romano: «Vogliamo fare in modo che l’iniziativa abbia il successo che si merita. Potrebbe essere un primo passo per poter nei prossimi anni sviluppare su altri temi questa idea». Prima iniziativa domani (4 dicembre) con i Pueri Cantores
- caricamento letture
Un-Natale-da-favola-1-650x281

Da sinistra: Chiara Tomassetti, Riccardo Sacchi, Cecilia Franceschetti, Giuseppe Romano, Katiuscia Cassetta e Marcello Onofri

di Mauro Giustozzi

Tutto pronto in città per “Macerata… un Natale da favola!” un fitto calendario di iniziative e appuntamenti che l’associazione Commercianti del centro storico, in collaborazione con il Comune, ha varato. Tutto trae ispirazione e ruota attorno alla celebre fiaba natalizia ‘Lo Schiaccianoci’ di Hoffmann e anche dall’omonimo balletto di Tchaikovsky.

Il centro storico da domani (4 dicembre), si trasforma in una sorta di libro delle favole, dove ogni negozio con delle vetrofanie sulle vetrine e seguendo un percorso guidato da una piantina racconterà la sua parte della storia dello Schiaccianoci come una pagina di un libro. Non mancheranno giochi e letture per bambini nei vari punti del centro storico, golose proposte culinarie dello “street food da favola” e coinvolgenti proposte artistiche di canto, musica e danza ovviamente a tema Schiaccianoci.

Giuseppe-Romano-

Giuseppe Romano

A presentare l’iniziativa il presidente dei commercianti del centro Giuseppe Romano assieme al suo vice Marcello Onofri e due titolari di attività del centro, Cecilia Franceschetti della Gioielleria Franceschetti e Chiara Tomassetti di Bottega del Libro che si sono spese in modo particolare nell’organizzare questo format nuovo a cui hanno aderito 75 attività che si trovano dentro le mura cittadine.

«Il tema dello Schiaccianoci riprende quello di un Natale che vogliamo vivere e far vivere alla città in maniera diversa, anche insolita – ha esordito Giuseppe Romano -, rispetto al passato. Le due colleghe che sono qui si sono impegnate tantissimo ad effettuare un lavoro certosino per fare in modo che l’iniziativa abbia il successo che si merita e che potrebbe essere anche un primo passo per poter nei prossimi anni sviluppare su altri temi questa idea che lanciamo per le prossime festività natalizie».

Locandine-iniziativa-1-260x400Quattro gli appuntamenti di richiamo all’interno di un cartellone che prevede per ogni fine settimana fino a Natale occasioni per salire in centro, fare una passeggiata, guardare gli spettacoli proposti e fare anche acquisti per Natale.

Il primo è in programma domani quando i Pueri Cantores con i loro canti allieteranno le vie del centro, poi il 9 dicembre sarà la volta dell’associazione ‘A passo di danza’ con una performance in Galleria Scipione, il 10 dicembre l’esibizione a Palazzo Conventati della Scuola di musica Don Bosco e l’11 dicembre toccherà ai ballerini di ‘Stile 800’ rendere magica l’atmosfera passeggiando per le vie della città.

«L’idea è nata vedendo uno spettacolo teatrale, Pretty Woman – ha detto Cecilia Franceschetti – in cui la protagonista ad un certo punto dice “voglio la favola e anche mio figlio la sera prima di andare a dormire vuole che gli racconti la favola”. In quel momento mi è scattata l’idea: i piccoli vogliono la favola e anche i grandi la vogliono e allora perché non riproporla in un periodo magico come quello di Natale. Per cui attraverso le nostre vetrine si potrà leggere la favola dello Schiaccianoci che forse è quella più conosciuta del Natale e la si potrà leggere divisa in pagine sulle nostre vetrine da piazza Annessione a piazza Mazzini in un centro storico che diventa un autentico libro da sfogliare».

Un-Natale-da-favolaTra le altre iniziative ci sarà anche il food da favola con i locali aderenti che nei fine settimana proporranno aperitivi e drink a tema. Poi tanto spazio ai bambini con in particolare la Battaglia dei soldatini e dei topi che sarà realizzata in più tappe grazie alla collaborazione degli Scout 3 di Macerata.

«Forse sempre, ma in particolar modo quest’anno, io credo che tutti abbiamo bisogno di vivere una favola – ha ribadito Chiara Tomassetti -, di sentirci avvolti, per cui questa idea che il centro si trasformasse in una fiaba da vivere per tutti, bambini e adulti, ci è parsa una cosa molto carina da proporre. Ci hanno seguito e appoggiato in questa idea stravagante tanti commercianti che ringraziamo ed abbiamo anche pensato molto ai bambini con tre pomeriggi dedicati a loro con numerose iniziative che vanno dalla conoscenza della favola con un’apposita lettura e tanti giochi realizzati in collaborazione con gli Scout 3 di Macerata».

Locandine-iniziativa-Anche il vicepresidente dell’associazione commercianti del centro storico, Marcello Onofri, ha sottolineato come «ci sia stata una grandissima collaborazione da parte della maggioranza delle attività del centro che so entusiasti di questo progetto. Speriamo che funzioni perché questo potrebbe diventare un format da utilizzare anche nei prossimi anni ovviamente modificando ogni anno il tema da proporre».

Per l’amministrazione comunale presenti l’assessore alla Cultura, Katiuscia Cassetta, e l’assessore agli Eventi, Riccardo Sacchi. «L’amministrazione conferma di essere al fianco dei commercianti che hanno lanciato questa proposta nuova e di chi opera a favore della nostra città – ha detto Cassetta -. Crediamo molto in questa iniziativa innovativa che prende spunto dalla favola dello Schiaccianoci e finisce per coinvolgere non solo i bambini ma tutti i maceratesi che arriveranno in centro nei prossimi fine settimana. Si parte con un allestimento che si lega magnificamente al Natale i colori, i legami coi bambini, col cibo, la musica, la danza ed in futuro non potrà che crescere. Apprezzo molto questa sensibilità verso il mondo dell’infanzia, sapete quanto io ci tenga e colgo l’occasione per ringraziare i tanti negozianti che hanno aderito al progetto negozio amico dei bambini e delle bambine che abbiamo promosso. Queste letture che saranno proposte è un modo intelligente per far conoscere a tutti i bambini questa fiaba».

Marcello-Onofri-

Marcello Onofri

Dal canto suo l’assessore Riccardo Sacchi ha ricordato come «questo Natale lo abbiamo voluto contraddistinguere per sobrietà, buon senso ed economicità in un momento non facile per le famiglie. Macerata si accenderà e darà emozioni grazie a questa idea venuta dai commercianti che lega assieme cultura, musica, giochi, momenti di incontro e condivisione attorno alla favola dello Schiaccianoci. Che si aggiunge al cartellone varato dal Comune in stretta collaborazione con tante associazioni cittadine dove sono previsti appuntamenti in economia che allieteranno l’avvicinamento alle festività di fine anno fino al 6 gennaio quando verrà riproposta dopo due anni di assenza causa covid la Befana che chiuderà il cerchio di tante iniziative che abbiamo pensato per i maceratesi in questo periodo di festività».

 

 

natale-



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-

Vedi tutti gli eventi


Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X