Coppa del mondo di paraciclismo:
Giorgio Farroni è di nuovo “re”

CIVITANOVA - Il portacolori dell'Anthropos è stato convocato dal ct Rino De Candido. Ha vinto l'ultima prova di Paracycling in Canada, a Québec City. Stefano Stacchiotti, invece, ha ottenuto dei buoni piazzamenti con un nono ed un undicesimo posto finali nelle prove crono e su strada
- caricamento letture

 

 

Giorgio-Farroni-

Giorgio Farroni sul podio

Giorgio Farroni si conferma il re in Coppa del mondo, Giorgio Stacchiotti dimostra di essere competitivo ad altissimi livelli. Si è conclusa ieri sera l’ultima prova di Paracycling in Canada, a Québec City. Tra gli azzurri convocati dal ct Rino De Candido c’erano anche i due portacolori dell’Anthropos di Civitanova. Giorgio Farroni, categoria MT1, giungeva a questa tappa da leader della classifica di Coppa del mondo e già nella prova a cronometro di giovedì aveva messo le cose in chiaro imponendosi con 49”98 di vantaggio sul canadese Clement e 1’34”08 sullo spagnolo Garcia Abella che andavano a completare il podio. Ieri, nella prova su strada, Giorgio ha fatto di nuovo valere la sua classe vincendo la prova, contro gli stessi avversari sul podio, e centrando la vittoria finale in Coppa del mondo.

Farroni-vince-ancora«Dopo l’argento di Tokyo, Giorgio pare inarrestabile in questo 2022 dove ha già messo in bacheca il doppio titolo europeo nel maggio scorso – si legge nella nota della società civitanovese –, ora la coppa del mondo, e punta dritto al prossimo obiettivo: il mondiale che si terrà sempre in Canada, a Baie Comeau».

Stefano Stacchiotti, categoria MT2, ha ottenuto dei buoni piazzamenti con un nono ed un undicesimo posto finali nelle prove crono e su strada. «Per lui è il primo anno a livello internazionale e va messa in cascina tanta esperienza per meglio gestire le varie fasi della gara», aggiunge l’Antrhopos.

«Ormai conosciamo tutti la classe di Giorgio e la sua capacità di giungere al top nei momenti che contano – commenta il presidente Nelio Piermattei -. Ora l’obiettivo principale è lì, a pochi giorni, speriamo che tutto scorra liscio e mi auguro l’ennesimo successo di un campione che da oltre vent’anni ci regala soddisfazioni. Stefano deve fare tesoro di queste occasioni e crescere ancora, ma ha le qualità per farlo».



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X