Lingua italiana dei segni
ai licei di Camerino

LIS - Confermata la collaborazione con gli atenei che se ne occupano in Italia
- caricamento letture

 

lis-licei-di-camerino

L’incontro a Camerino

 

Confermata in questi giorni la collaborazione tra i Licei Varano e gli atenei che si occupano di Lis in Italia: il professor Pietro Celo, docente dell’università di Bologna, interprete e certificatore della Lingua Italiana dei Segni, ha incontrato gli studenti, i docenti e il dirigente, rafforzando le basi di un impegno sempre maggiore dei Licei Varano di Camerino nell’ambito della mediazione linguistica in Lis. Anche quest’anno scolastico, infatti, sarà proposto agli alunni del Liceo Linguistico e delle Scienze Umane un corso per l’apprendimento della Lis, in continuità con il progetto che già l’anno scorso ha riscosso tanto entusiasmo presso gli studenti. Sarà infatti possibile seguire il corso di secondo livello, indirizzato a chi abbia già frequentato un anno di corso, ma anche di primo livello, per chi vuole avvicinarsi a questa nuova disciplina. Docenti del corso saranno il professor Celo e la professoressa Nicole Vian dell’università Bicocca di Milano, entrambi appartenenti all’Associazione Guanti Rossi. L’Italia sembra infatti finalmente avviata verso il riconoscimento della Lingua Italiana dei Segni come lingua ufficiale di comunicazione della comunità sorda, in attuazione della Convenzione dell’Onu del 2006 sui diritti delle persone con disabilità. Uno specifico progetto legislativo è attualmente all’esame del Parlamento; in questa direzione si sono mossi anche la Regione Marche, con la L.R. n. 5, del 18 febbraio 2020, e il Miur che ha approvato un Corso di laurea sperimentale in Scienze della Mediazione Linguistica per Mediatori nelle Lingue dei Segni, attivata presso la Scuola Superiore per Mediatori Linguistici “San Domenico” di Fermo. Il tema non lascia inerti i Licei di Camerino, che con tale offerta formativa si pongono quindi all’avanguardia nella sensibilizzazione riguardo a questa realtà e nella proposta di nuovi orizzonti di ampio respiro culturale e, perché no, lavorativo per i propri studenti.

(m. o.)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X