E’ morto il “Dannato”,
storico titolare della Polveriera

APIRO - Franco Zannini, 69 anni, era stato ricoverato all'ospedale di Torrette dove si è spento ieri sera. La cerimonia funebre si svolgerà domani (giovedì) alle 16,30 nel locale in cui è stato indiscusso protagonista
- caricamento letture
Franco Zannini , alias il "Dannato" aveva 69 anni

Franco Zannini , alias il “Dannato” aveva 69 anni

Si è spento nell’ospedale di Torrette Franco Zannini, alias il «Dannato», storico ristoratore, titolare della Polveriera di Apiro. Aveva 69 anni. Il funerale sarà celebrato domani alle 16,30 proprio alla Polveriera, il locale da lui fondato e noto, oltre che per le sue peculiarità,  soprattutto proprio per l’accoglienza offerta dal “Dannato” ai suoi ospiti.

Franco, così lo chiamano i tanti frequentatori del locale nei messaggi di cordoglio pubblicati su Facebook, è morto ieri sera, intorno alle 21,30 nell’ospedale di Torrette. Già nel mese di febbraio si era temuto per sua la vita di Zannini ma il peggio sembrava essere stato scongiurato (leggi l’articolo). In questi mesi i problemi si sono ripresentati e ieri sera il cuore del “Dannato” che era ricoverato nel reparto di Rianimazione dell’ospedale di Torrette per delle nuove complicazioni,  si è fermato.

L’annuncio della sua morte è stato dato tra l’altro anche sulla pagina Facebook della Polveriera, la stessa dove oggi i suoi collaboratori hanno annunciato che ila cerimonia funebre si svolgerà proprio in quel locale che per anni lo hanno visto indiscusso protagonista. «Per l’ultimo saluto – si legge nel messaggio –  al nostro Franco, le pompe funebri Bondoni di Castelplanio saranno aperte tutta la notte, mentre i funerali si terranno domani giovedì 12 giugno alle ore 16.30 a La Polveriera».

Personaggio eclettico, Zannini ha dato vita ad un ristorante originale e conosciuto anche al di fuori dei confini regionali per l’atmosfera particolare e unica che si respira. Tantissimi avventori lo ricordano vestito in modo bizzarro e aggrappato ad un bastone coperto da indumenti intimi femminili con cui il “Dannato” è solito “benedire” i clienti. Lascia familiari, i collaboratori e la compagna Anna che gli è stata vicina in questo lungo periodo di malattia.

(a.p.)

 

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X