Droga, perquisizioni a tappeto
In manette una coppia di conviventi

PORTO RECANATI - Centocinquanta grammi di eroina trovati nella casa del campano Ferdinando Paribello e della compagna. Al blitz scattato all'alba hanno partecipato 40 militari e anche cani del Nucleo cinofili di Pesaro. Trovate eroina e hashish, oltre a un clandestino di origine pakistana
- caricamento letture
I carabinieri hanno sequestrato droga e un bilancino

I carabinieri hanno sequestrato droga e un bilancino

Ai controlli di oggi ha partecipato anche il pastore tedesco Drago

Ai controlli di oggi ha partecipato anche il pastore tedesco Drago

di Gianluca Ginella

Al setaccio il River village di Porto Recanati, una coppia finisce in manette per detenzione di 150 grammi di eroina, scoperti diversi grammi di sostanze stupefacenti che erano stati nascosti sui vari piani del condominio che venivano nascosti dentro i contatori dell’Enel. Denunciato anche un pachistano che si trovava in Italia irregolarmente. Una 40ina i carabinieri che hanno operato dalla 5,30 di questa mattina.

Non era ancora l’alba quando è scattato il blitz dei carabinieri del Reparto operativo di Macerata, coadiuvati dai colleghi della Compagnia di Civitanova e con il supporto del Nucleo cinofili di Pesaro, al River village di via Salvo D’Acquisto a Porto Recanati. I militari hanno passato al setaccio piano per piano il condominio nella zona sud di Porto Recanati, controllando e scoprendo dosi di stupefacenti (eroina e hashish) che erano state nascoste nei vari pianerottoli del condominio all’interno dei contatori dell’Enel. I militari del Reparto operativo di Macerata, comandato dal colonnello Leonardo Bertini, avevano tra gli obiettivi un appartamento in particolare. Quello dove vive una coppia: lui, Ferdinando Paribello, 32 anni, detto Nanà, originario di Napoli e da anni residente a Porto Recanati, lei, Maria Messina, 33, di origine siciliana. Nella loro casa è stato trovato il maggiore quantitativo di stupefacente: 150 grammi di eroina, che era nascosta sia sul terrazzo dell’abitazione, che dentro alcune paia di scarpe. La coppia è stata arrestata. Lui è stato portato in carcere, lei è agli arresti domiciliari. Decine le persone controllate durante il blitz. Nel corso dell’operazione, vicino alla stazione di viale Europa, un pachistano è stato fermato e denunciato perché risultato clandestino in Italia. I controlli dei carabinieri, che si sono allargati ai condomini della zona sud di Porto Recanati, sono anche il frutto del controllo quotidiano del territorio dei carabinieri della stazione di Porto Recanati che da alcune settimane utilizzano per le indagini sistemi di video sorveglianza comunali, con occhi elettronici puntati sulle zone sensibili della cittadina della riviera.

 

(ultimo aggiornamento ore 16,20)

 

Drago

***

Il cane antidroga Drago

Il cane antidroga Drago

 

La caserma dei carabinieri di Porto Recanati

La caserma dei carabinieri di Porto Recanati

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page
-





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X