La Recanatese contro il Celano
non può sbagliare

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Commitante-1-224x300

Il difensore della Recanatese Vincenzo Commitante

di Mauro Nardi

Una partita assolutamente da non sbagliare quella che attende la Recanatese nella dodicesima giornata della serie D girone F. Domani, con inizio alle ore 14,30, al “Nicola Tubaldi” arriva il Celano – Marsica, nobile decaduta del calcio abruzzese che sino alla passata stagione militava in Seconda Divisione. Si tratta di un vero e proprio spareggio salvezza visto che gli abruzzesi sono rilegati in terz’ultima posizione con soli cinque punti e nessun successo conquistato. Un inizio a dir poco disastroso che questa settimana si è concretizzato con l’esonero del mister Pierleoni, momentaneamente sostituito dal trainer della juniores Morgante. Una soluzione temporanea in attesa che la dirigenza decida a chi affidare il timone della squadra. Dunque un avversario ostico e assetato di punti per la truppa di Omiccioli, reduce dal brodino caldo di Civitanova Marche ma ancora alla ricerca del primo hurrà stagionale davanti al proprio pubblico. L’unico exploit è arrivato infatti in casa della Renato Curi Angolana e risale ormai al terzo turno di campionato. Una lunga astinenza da tre punti che i giallo – rossi vorranno ovviamente interrompere in questo scontro diretto con il Celano, un croce via fondamentale per il proseguo della stagione. Omiccioli potrà contare sul rientro di Morbiducci che ha scontato il turno di squalifica, ma dovrà fare ancora una volta a meno di Commitante che non ha recuperato dalla noia muscolare. Al centro della difesa potrebbe dunque tornare Patrizi, anche se la performance di domenica scorsa di Ristè a Civitanova Marche non è dispiaciuta. Per il resto tutti in buona forma compreso il portiere Paniccià, uscito malconcio dall’ultimo impegno ma pienamente recuperato. Intanto il direttore sportivo Gianfelici e il suo staff sono al lavoro per portare nella città della poesia e del bel canto un attaccante di peso. Tramontata definitivamente l’ipotesi Nicola Chicco (ora sarebbe nel mirino dell’Ancona), la nuova pista che si starebbe battendo è quella che porta ad Alessandro Rossi. Un attaccante classe 83 che già nella passata stagione era stato vicinissimo alla Recanatese, prima di essere attirato dalle sirene del professionismo del Bellaria. Nel suo curriculum tanti gol con il Russi, il Castel San Pietro e il Cesenatico.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X