Recanatese in campo a Val di Sangro

SERIE D - In vista del recupero di domani (mercoledì) alle 14.30 parla il fantasista Faieta: "Ci aspetta una settimana dura ma siamo pronti a dare il massimo"
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Faieta

Il fantasista della Recanatese Davide Faieta

di Mauro Nardi

Neanche il tempo per assaporare la bella vittoria al Benelli di Pesaro che la Recanatese torna in campo in casa dell’Atessa Val di Sangro, nel recupero della 21esima giornata della serie D girone F. L’incontro è in programma domani pomeriggio con fischio di inizio alle ore 14,30 e rappresenta la penultima tappa di un ciclo a dir poco pressante per i ragazzi di Mirco Omiccioli. Un tour de force iniziato lo scorso mercoledì nel recupero con il Luco Canistro e che si concluderà domenica con la temibile trasferta al Del Conero di Ancona. Un periodo veramente tosto contrassegnato da un match ogni tre giorni, ma che i giallo – rossi stanno affrontando nel migliore dei modi come testimoniano gli ultimi due successi. “La neve ha scombussolato i nostri piani ma stiamo rispondendo bene – dice l’esperto centrocampista giallo – rosso Davide Faieta – quello di domani è uno scontro diretto contro un avversario in salute che sta risalendo la china. Dobbiamo dimenticare Pesaro e lottare per venire fuori in maniera positiva da questa settimana che si preannuncia veramente dura”. Guai a pensare all’Ancona, con la quale i leopardiani hanno un conto in sospeso visto il risultato dell’andata (un 6-1 che è entrato negli annali della società). “Per noi la gara piu’ importante è quella di domani, nella quale dobbiamo dare quel qualcosa in piu’ perchè affrontiamo una squadra alla nostra portata – puntualizza il fantasista ex dorico – la classifica e le qualità dell’Ancona parlano chiaro. Non voglio dire che contro i dorici non ci batteremo ma credo che le gare da non sbagliare sono altre. Con Luco Canistro e Vis Pesaro non abbiamo fallito, ora dovremo fare altrettanto contro l’Atessa. Una volta superata penseremo al match del Del Conero”. Faieta domenica è stato l’autore del sorpasso al Benelli di Pesaro, con un gol sul quale si è discusso a lungo per capirne la paternità. “I miei compagni hanno detto che la palla aveva sorpassato la linea, prima del tocco di Chicco che ha comunque fatto bene a ribadirla in rete perchè di questi tempi non si sa mai – apostrofa il giallo rosso – Ma contapoco chi ha segnato, l’importante è che la palla sia entrata consentendoci di guadagnare tre punti importantissimi per la classifica ma sopratutto per il morale. E’ stata una vittoria fondamentale perchè ci consente di giocare con maggiore tranquillità ed esprimerci meglio. Non è infatti facile scendere in campo quando si ha una classifica precaria e si conosce sin troppo bene l’importanza della posta in palio. Ora potremo giocare con una maggiore serenità e mettere in evidenza le nostre qualità,, anche se non dobbiamo cullarci sugli allori visto che dietro non mollano e la salvezza è ancora tutta da conquistare”. Qualità, quelle della Recanatese, che spesso non si ammirano al Nicola Tubaldi dove a stento si raccolgono punti. “Dispiace per questi risultati ma noi non siamo una squadra che fa della fisicità il suo punto di forza – conclude Faieta – Cerchiamo sempre di sfruttare le nostre qualità per poter giocare la palla ma onestamente al Tubaldi si fa un pò di fatica. Non lo diciamo solo noi ma anche le squadre ospiti. E’ un campo difficile dove per stoppare un pallone servono almeno tre tocchi, e questo rallenta il gioco e penalizza lo spettacolo. Non è facile per chi è costretto a menare le danze, vale a dire la squadra che gioca in casa. Dispiace sopratutto per i nostri tifosi che meriterebbero qualche vittoria in piu’, anche perchè ci sostengono sempre e ovunque. Sentiamo il loro calore e di questo dobbiamo ringraziarli”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page





Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X