La Luì Porte mantiene la vetta
72-67 sul difficile parquet di Marsciano

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
MANONI

L'atleta della Luì Porte Manoni

Importante successo esterno della Luì Porte Recanati che, nella nona giornata di andata di serie C Regionale, ha vinto sul difficile campo di Marsciano, teatro dell’unica sconfitta dell’altra capolista Ascoli Towers, con il punteggio di 72 a 67. Risultato che non fa una grinza alla luce di quanto visto in campo: la squadra di Castellani, pur senza scavare mai grandi divari, ha sempre condotto la gara, aggiudicandosi le prime tre frazioni di gioco, 20 a 17 il primo parziale, 12 a 10 il secondo, 23 a 18 il terzo. All’inizio dell’ultimo quarto erano 10 le lunghezze di vantaggio della Luì Porte, 55 a 45. I locali, sospinti dal pubblico amico (numeroso, caloroso e sempre molto corretto) producevano allora il massimo sforzo riuscendo a mettere in discussione l’esito finale (meno tre a un minuto dalla fine), ma i recanatesi mantenevano la tranquillità e la freddezza necessarie per condurre in porto una vittoria che consente loro di restare nel terzetto che guida la classifica. Anche stavolta si è trattato di un risultato di squadra, ottenuto grazie alla compattezza e solidità di un gruppo che, dopo 9 giornate, vanta ben 7 giocatori attorno ai 10 punti di media a partita. Doverosa una citazione per la prestazione di Andrea Mosca, che per una volta lascia il ruolo di “sesto uomo” di lusso. La pesante assenza del capitano Sorrenti (virus intestinale) lo lancia in quintetto base e lui non si fa pregare: 27 punti, 27 di valutazione, con 5 triple e 6 su 6 dalla lunetta. Bene, comunque, anche tutti gli altri: Manoni, pur gravato di falli, fondamentale nei momenti decisivi, Pieralisi in campo per 30 minuti consecutivi, Barontini (al rientro) sempre lucido per tutta la gara, Nardi e Attili a farsi valere sotto le plance contro la fisicità dei lunghi avversari, Magrini a difendere sugli esterni più pericolosi, i giovani Luna e Cingolani a dare minuti di riposo ai titolari. Per i padroni di casa, ottime prove di Caracciolo e Mattesini. Era una giornata di particolare significato: si affrontavano infatti tra loro le prime sei della graduatoria: hanno prevalso le tre prime, Ascoli Towers, Luì Porte Recanati e Montemarciano che ora hanno staccato di quattro punti la quarta (Tolentino). Prossimo impegno, domenica 27 novembre alle ore 18.30 al Palacingolani: ospite di turno il Basket Club San Benedetto. Obiettivo: confermare la testa della classifica.

Il tabellino:

Nestor Marsciano: Rosati 2, Berti 8, Carducci 7, Salibra 2, Agoumi , Mattesini 18, Mazzotti 1, Caracciolo 18, Munzi 11, Sargenti (All.re Gambelunghe).

Luì Porte Recanati: Mosca 27, Zoppi , Nardi 4, Attili 7, Barontini 7, Pieralisi 10, Manoni 12, Luna, Magrini 3, Cingolani 2 (All.re Roberto Castellani).

Arbitri: Antonelli e Sciarrini.

Parziali: 17 – 20; 10 – 12;  18 – 23; 22 – 17.

Usciti per 5 falli: Nardi.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X