La storia del rugby camerte in un libro

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

manifesto5-207x300E’ una storia lunga e gloriosa che parte dal lontano1936. In mancanza di moderni impianti sportivi, si gioca su terra battuta “sotto le piante”. Poi nei primi anni settanta, la cornice ideale é rappresentata dal campo sportivo della Vittoria alle Conce, in sabbione d’arenaria. Oggi si gioca nella “fantascienza” degli impianti a Le Calvie. Il rugby è uno sport di aggregazione, portatore di valori sani, positivi, alternativi. Perché nel rugby vengono insegnate lealtà e rispetto per la propria squadra e per l’avversario, dignità e agonismo, collettività nella difficoltà. Socialità e non individualità. Il rugby é un gioco dove da solo non puoi fare nulla anche essendo il più bravo e il più “forte del mondo”: se non hai quattordici amici fidati che ti seguono e ti aiutano finisci prima o poi tra le grinfie degli avversari. Questo, ammettiamolo, è altamente educativo specie per chi ha un concetto e un’idea dello sport come mezzo formativo. Il libro di Paolo Ortolani e Camilla Pepe vuole essere la storia dell’evoluzione, non solo sportiva ed umana, del rugby a Camerino attraverso la partecipazione di firme importanti e la presentazione di una splendida galleria fotografica. Il volumetto, elegante e pratico nel formato, raccoglie i contributi del presidente del Cus Stefano Belardinelli, del Magnifico Rettore di Unicam Flavio Corradini, del presidente della F.I.R. regionale Maurizio Longhi, di Giuseppe De Rosa, noto appassionato e storico valente, Federico Alfredo Bianchi dell’ass. europea familiari e vittime della strada onlus, Marco Torresi rappresentante dei giocatori e degli stessi autori Camilla Pepe e Paolo Ortolani. “Tanto per placcare. L’avventura del rugby camerte continua…” è il racconto di come si è materializzata questa passione dalle radici antiche, attraverso la caparbia determinazione di un pugno di giovani che hanno subito trovato conforto e sostegno dal Cus Camerino che li ha accolti e guidati in questa difficilissima impresa. E’ la storia della partecipazione al primo campionato di serie C 2010/11 dove la squadra ha dovuto necessariamente pagare lo smacco del noviziato ma altresì raccolto soddisfazioni indimenticabili fornendo prestazioni memorabili. Il tutto sapientemente immortalato dall’obiettivo di Camilla Pepe che si è dimostrata capace di trasferire le passioni più profonde e le emozioni più incontrollate. Oggi però è un altro giorno: la squadra quest’anno partecipa al girone umbro-marchigiano di serie C ed è lassù, prima in classifica, a guidare meritatamente il campionato. Il libro sarà presentato alla cittadinanza, con la partecipazione delle autorità, degli autori e di tutti i ragazzi del Cus Camerino rugby, sabato 26 novembre 2011, a partire dalle ore 18, presso il palazzo Comunale di Camerino.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X