Il Serralta soffre ma vince
Scalese trascina il Morrovalle

IL PUNTO SULLA SECONDA CATEGORIA
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Remigi-Visso-in-azione-contro-Morrovalle

L'attaccante del Muccia Remigi in azione

di Federico Bettucci

La prima giornata del campionato di Seconda categoria è andata in archivio. Non hanno deluso le attese i Giovani Tolentino, che fanno la voce grossa andando ad imporsi per 3-0 sul terreno della Belfortese. Due reti di Botta e una di Pascucci consegnano alla squadra di Mercanti i primi punti della stagione. Seppur con qualche difficoltà in più, parte con una vittoria anche il Serralta di Biciuffi, che supera 2-1 il Rione Pace. La compagine maceratese, neopromossa dopo un anno di purgatorio in Terza, a 10’ dalla fine con Pompei (correzione di destro in scivolata su punizione scagliata da Santangelo) pareggia il gol in apertura di Valerio Gigli (su respinta del portiere Gentili dopo una conclusione di Clemente). Ma dopo un solo minuto un colpo di testa ad incrociare di Clemente, imbeccato da Claude Gigli, vanifica gli sforzi di un ottimo Rione Pace e chiude definitivamente il match. Si dividono la posta in palio Folgore Castelraimondo e San Claudio: 0-0 in una gara i cui protagonisti sono i due portieri Pescetelli e Tentella, che mantengono immacolato il tabellino dell’incontro grazie ai loro interventi provvidenziali. C’era attesa per vedere all’opera la formazione del Montesangiusto. L’Urbisalviense davanti al pubblico amico si è dimostrata un osso durissimo: prima colpisce due legni con Castricini e Natalini in avvio, poi passa con Lorenzo Ferranti, infine subisce il punto dell’1-1 su calcio di rigore trasformato da Toscana per un fallo di Dezi ai danni di Dari. Il primo derby della stagione del girone F va al Muccia, che nella ripresa ribalta lo svantaggio del primo tempo contro il Pievebovigliana (autorete di Fattinnanzi su tiro-cross di Di Castro) per merito, nell’ultimo quarto d’ora, di Remigi e Carnevale: 2-1. Identico punteggio è quello che infliggono gli Amatori Corridonia a domicilio all’altra neopromossa, la Ripe Val di Chienti, punita da Damiani e Petritoli (momentaneo pari di Riccardo Ferranti su penalty). Comincia benissimo il torneo l’Elfa Tolentino, che in casa batte meritatamente 2-0 il Sarnano, trafitto nella ripresa dal nuovo acquisto Piccioni e da Prosperi. Pari e patta (1-1) invece tra Telusiano e Due Emme, con i locali che vengono ripresi a 6 minuti dal triplice fischio. Nel girone E l’Appignanese va incredibilmente sotto, per giunta in casa, 0-3 contro l’Osimo Stazione: la rimonta, con Aliù e Bambozzi, è solo sognata e sfiorata, e così è 2-3. Un ko da dimenticare al più presto per la truppa di Giovagnetti. Poker del Morrovalle sul Real Montecò, rimasto in inferiorità numerica quasi subito per l’espulsione di Scoponi: il protagonista indiscusso del 4-1 è Scalese, che firma sia il vantaggio su rigore al quarto d’ora che il raddoppio dopo l’illusorio pareggio di Scaduto. Negli ultimi15 minuti chiudono il conto un’autorete di Angelomè e un timbro di Francucci. Perde anche la Vigor di Montecosaro, che esce a mani vuote, forse ingiustamente, dalla tana del Pietralacroce, capace di capovolgere le sorti di una partita incanalatasi in favore degli ospiti grazie ad un colpo di testa di Corallini susseguente ad un calcio piazzato. Al 94’ la beffa per gli uomini di Roscioli, sconfitti 2-1. Pessimo l’esordio del Csi Recanati, che soccombe tra le mura amiche (0-3) al cospetto della Vigor Castelfidardo. Ad Ancona l’Aries Trodica vede sfumare la vittoria al 89’, quando l’Atletico ristabilisce le distanze pareggiando il centro di Cicchinè. Brutte notizie provengono dal girone D, dove entrambe le compagini cingolane restano inchiodate a quota zero dopo il primo impegno. Latini dagli undici metri dopo 4’ illude l’Ediartis, in vantaggio in casa della Sampaolese, alla fine però vittoriosa 3-1; lo stesso destino tocca al Victoria Strada, avanti con lo spunto di Mariani a inizio secondo tempo ma ripreso e superato 2-1 in casa dal Le Torri Castelplanio.

IL PERSONAGGIO DELLA SETTIMANA: Walter Botta (Giovani Tolentino). Gli bastano 60 minuti per siglare una doppietta già decisiva che incenerisce la Belfortese, sul cui campo in pochi faranno festa. Il numero 10 dei Giovani guida la sua squadra al successo e sale momentaneamente in vetta alla classifica dei cannonieri.

LA FORMAZIONE DELLA SETTIMANA:

1 – Tentella (San Claudio)

2 – Palmucci (Elfa Tolentino)

3 – Saltalamacchia (Giovani Tolentino)

4 – Piriti (Folgore Castelraimondo)

5 – Prosperi (Elfa Tolentino)

6 – V. Gigli (Serralta)

7 – Carnevale (Muccia)

8 – Cicchinè (Aries Trodica)

9 – Clemente (Serralta)

10 – Botta (Giovani Tolentino)

11 – Scalese (Morrovalle)

Allenatore: Mercanti (Giovani Tolentino)



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X