Di Bella si presenta alla Fabi Shoes:
“Con la Sutor parte una nuova storia”

- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
Di-Bella

Fabio Di Bella

Una calda giornata di agosto in Ancona, tra il porto e il Teatro delle Muse, allo storico Caffè Giuliani. È Fabio Di Bella il primo giocatore che porta la Fabi Shoes Montegranaro in quello che sarà il nuovo scenario della società gialloblù. Di Bella ha dimostrato subito di essere un leader, uno con le idee chiare, con una carriera prestigiosa di club e Nazionale che è arrivato in una nuova regione per lui, per essere protagonista della Sutor al centro delle Marche. Ad introdurre l’incontro con i media è stato il responsabile alle politiche societarie della Sutor Alessandro Crovetti: “Porto i saluti del general manager Gianmaria Vacirca, che si sta godendo qualche giorno di meritato riposo, molto orgoglioso dell’evento a cui partecipiamo oggi: la presentazione di Fabio Di Bella, giocatore fortemente voluto da lui già negli anni scorsi ed oggi finalmente in gialloblù. Stiamo lavorando intensamente per preparare al meglio l’avvio di questa nuova storia della Sutor. Sentiamo partecipazione, la nostra tifoseria storica è pronta a seguirci, nell’area dorica avvertiamo la soddisfazione di tante società perché potranno far vedere ai loro giovani il grande basket di serie A. Sarà un campionato che porterà al Palarossini uno spettacolo di alto livello”.

Ecco Fabio Di Bella, accompagnato dalla moglie Benedetta, che dopo Pallacanestro Biella, Virtus Bologna, Olimpia Milano e Juve Caserta, le ultime tre società scudettate, indosserà ora la maglia della Sutor Montegranaro. “Sono arrivato da pochissimo e l’unica cosa che mi viene spontanea dire è che qui è tutto bello, il clima, l’accoglienza, le persone. C’è molto entusiasmo e considero importantissimo che in una regione come le Marche sia presente una forte rappresentanza dello sport di alto livello. Io porterò alla squadra esperienza e cuore con l’obiettivo di cercare di vincere il più possibile perché come ha detto il presidente Basso sono i risultati che trainano il pubblico e fanno bene alla squadra. Cercheremo di fare storia a Montegranaro e ben venga che questo sia possibile anche attraverso la città di Ancona, parteciperò a questo progetto che Vacirca mi ha illustrato con tanta passione, per continuare a tenere la squadra di Montegranaro in serie A, il principale obiettivo della società. Per me sarà un onore rendere felici i tifosi della Sutor, noti in tutta Italia per il loro attaccamento alla squadra”. Di Bella ha risposto ad alcune domande dei giornalisti.

Cosa ne pensa di questa Fabi Shoes?

“La nostra è una squadra con elementi molto diversi che, però, ritengo bene amalgamabili. McNeal e Sosa porteranno il talento, sottocanestro ci sarà la sostanza. Le basi per disputare un buon campionato ci sono, sarà un torneo competitivo che vedrà al via tre squadre fortissime, Siena Milano e Cantù, poi le altre e noi dovremo combattere per conquistarci un buon piazzamento”.

Si era parlato di un suo approdo a Milano...

“Per il carattere che ho preferisco di gran lunga avere un ruolo importante a Montegranaro piuttosto che uno marginale magari in società più blasonata”.

Che ricordo porta di Caserta?

“Caserta è stata per me un’esperienza fondamentale. Sono cresciuto sotto tutti i punti di vista: a livello umano vivere a Caserta per tre anni mi ha riempito il cuore e oggi posso affermare di aver perso qualcosa andandomene, affetti e amicizie che dureranno nel tempo. Ho avuto la possibilità di giocare in Europa e di raggiungere una semifinale playoff persa a gara 5 contro Milano. Ho lasciato la città e i tifosi con una lettera che ho scritto loro con grande affetto. Ma tutto questo ormai appartiene al passato. Non vedo l’ora di giocare per la Fabi Shoes e poi anche se Pesaro ha fatto tanto per il basket italiano è anche ora che Montegranaro gli dia del filo da torcere proprio dal capoluogo di Regione”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X