Countdown per Maceratese-Ancona
Attesi mille tifosi dorici

ECCELLENZA - Rientra capitan Cacciatori
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email
maceratese_vis_pesaro_12-227x300

Claudio Cacciatori torna in campo contro l'Ancona dopo la squalifica

di Filippo Ciccarelli

Serie C2, girone B, stagione 1981/82. Davanti a 6.000 spettatori la Maceratese blocca sull’1-1 la formazione dorica, l’Anconitana, con rete di Romiti. L’Anconitana vincerà quel campionato con un solo punto di vantaggio su Mestre e Vigor Senigallia. La formazione veneta e quella marchigiana disputarono lo spareggio in quel di Modena, ed i mestrini prevalsero per 1-0, conquistando così la promozione in C1. La Maceratese chiuse invece al sesto posto con 35 punti ottenuti in 34 partite (bisogna ricordare che ogni vittoria valeva 2 punti). L’autore del goal nel derby giocato in casa, Marco Romiti, fu la rivelazione della Maceratese, capocannoniere con 11 goal messi a segno. È difficile pensare ad una partecipazione tanto numerosa e calorosa da parte del pubblico di casa, che nelle ultime partite ha visto la propria squadra subire sconfitte con avversari dalla caratura discutibile. In 3 partite la Maceratese ha subito 7 goal e ne ha messo a segno soltanto 1. È stata raggiunta in classifica anche da Urbania e Fortitudo Fabriano, precipitando pericolosamente in zona playout. All’opposto, l’Ancona sta vivendo una stagione esaltante, comanda la classifica del girone ed ha prevalso per 15 volte in campionato, uscendo sconfitta solamente nel match contro la Biagio Nazzaro. I dorici si sono anche aggiudicati la Coppa di categoria contro il Tolentino, nella finale disputata a Civitanova Marche. Tuttavia, le ultime prestazioni della squadra di mister Lelli non sono state esaltanti. L’Ancona ha sì raccolto 9 punti nelle ultime 3 partite, ma ha sempre vinto con uno striminzito 1-0 contro Cingolana, Belvederese e Grottammare. Da sottolineare che il bomber Mattia Santoni, assente per infortunio da metà gennaio, non sarà disponibile per il match di domenica prossima all’Helvia Recina. Si tratta comunque di una squadra che ha subito solamente 12 goal, praticamente solamente una rete subita ogni due partite disputate, e che ha il secondo miglior attacco del campionato con 40 goal all’attivo (al primo posto c’è il Tolentino con 42 reti). Va ricordato però che l’Ancona, rispetto alla formazione cremisi, ha una partita in meno. La Maceratese, invece, potrà contare sul rientrante Cacciatori: a Cascinare si è sentita l’assenza del capitano biancorosso, che non è stato impiegato perché squalificato. Ottimo invece l’impatto sulla gara del giovane Petrucci, under di qualità, impiegato nel corso della partita da mister Sabbatini sia sulla fascia destra che sulla fascia sinistra. L’ex giocatore della Fermana, compagine con la quale mise a segno 8 reti nella passata stagione, è chiamato a ripetere il gioco espresso mercoledì anche di fronte al pubblico di casa. A proposito di under, sono stati convocati tre giocatori della Maceratese nella rappresentativa regionale juniores: si tratta di Martinelli, Borgiani e Trillini. Comincia quindi il countdown per il super derby di domenica, da Ancona è atteso l’arrivo di almeno 800 spettatori (la Maceratese ha consegnato stasera 800 biglietti nel capoluogo di regione), ma potrebbero superare i 1000 considerando i tifosi che acquisteranno il tagliando direttamente al botteghino dell’Helvia Recina. La speranza degli sportivi maceratesi è che l’undici di Sabbatini non replichi la prestazione offerta a suo tempo nel match di andata, quando la Maceratese venne sconfitta per 3-1 e trovò il goal della bandiera solo grazie ad un calcio di rigore finalizzato da Cardinali.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X