Cin-cin Folgore Castelraimondo
Vittoria all’inglese
contro l’Elfa Tolentino

LA PARTITA DELLA SETTIMANA IN SECONDA CATEGORIA
- caricamento letture
Print Friendly, PDF & Email

Leonardo Taini, il bomber della Folgore Castelraimondo

di Federico Bettucci

La Folgore Castelraimondo c’è. Nella giornata in cui si giocano solo tre gare nel girone F di Seconda categoria, la formazione di Ortolani intanto mette in cascina tre punti importanti che fanno morale e la rilanciano in maniera decisa a ridosso delle prime. Secco 2-0 in casa dell’Elfa Tolentino, con una rete per tempo, che vale il quinto posto, seppur provvisorio, e seconda affermazione esterna consecutiva. Erano proprio gli exploit fuori casa ad essere sin qui, nel ruolino di marcia della Folgore, tutt’altro che una costante (questo è stato appena il terzo in dieci trasferte). L’Elfa Tolentino? Agli uomini di Mancini non ne va bene una: quando il gioco ed il fraseggio migliorano, e la caparbietà non viene meno, ci si mettono le parate del portiere avversario (super Corvino oggi) e le disattenzioni su calcio da fermo. L’episodio che decide il match arriva al 40′ e dà una mazzata tremenda alla contesa, sino a quel punto assai equilibrata. Sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da posizione defilata, il centrale difensivo Leonelli trova la girata vincente di sinistro infilando l’incolpevole Scarpacci. Colpo terribile. Perchè l’Elfa reagisce comunque con generosità, però le sortite offensive dei padroni di casa producono occasioni da rete sporadiche e confusionarie, notizia che non scopriamo certo oggi. Prima del gol della Folgore, gara intensa sul prato ghiacciato del Ciommei, e riflettori sui due estremi difensori, Scarpacci e Corvino, che con due miracoli ciascuno (di cui una presa a testa da applusi sulla linea della porta) sbarravano la strada della rete agli avanti avversari. Nella ripresa l’Elfa ce la mette tutta, la supremazia territoriale diviene consistente, ma gli avversari non tremano più di tanto. Da registrare solo alcuni traversoni dalle corsie esterne non sfruttati ed un discreto numero di tiri dalla bandierina, che non sortiscono mai gli effetti sperati. Così c’è anche il tempo per una traversa dalla distanza e per la discesa di Biordi che, in contropiede, infila i tolentinati nel recupero e pone la parola fine alle ostilità. Immediato il riscatto della Folgore Castelraimondo dopo il derby perso sette giorni fa contro il Serralta; derby che ora attende l’Elfa, opposta sabato prossimo ai Giovani Tolentino. Il pronostico è tutto per questi ultimi.

IL TABELLINO:

ELFA TOLENTINO: Scarpacci, Vagni, Paciaroni D., Sampaolo, Bettucci, Battellini, Corvatta (72′ Giuseppucci), Paciaroni R. (66′ Prosperi), Bussolotto, Lorenzi, Palmieri (76′ Domizi). Allenatore: Mancini

FOLGORE CASTELRAIMONDO: Corvino, Tapanelli, Di Lupidio, Leonelli, Piriti, Passarini, Nebbia, Micucci, Paggi (82′ Taini), Biordi, Lezzerini. Allenatore: Ortolani

MARCATORI: 40′ Leonelli, 90′ Biordi



© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page




Quotidiano Online Cronache Maceratesi - P.I. 01760000438 - Registrazione al Tribunale di Macerata n. 575
Direttore Responsabile: Matteo Zallocco Responsabilità dei contenuti - Tutto il materiale è coperto da Licenza Creative Commons

Cambia impostazioni privacy

X