Da Sarnano a Cuba per testare il vaccino
«Un contributo alla ricerca,
il Soberana sta dando ottimi risultati»

SPERIMENTAZIONE – Simone Valli, 47 anni, autista della Croce rossa, è uno dei 35 italiani che hanno ricevuto una dose del farmaco (non riconosciuto in Europa). «Ritenevo giusto sostenere lo sforzo fatto da questo Paese, nonostante la povertà, per produrre un siero gratuito e sicuro. Siamo stati ospiti dieci giorni al centro di salute internazionale La Pradera. Ritengo che questo studio, condotto in collaborazione con l’ospedale “Amedeo Di Savoia” di Torino, sia davvero importante per il nostro futuro»