La politica grande assente
nell’Atene delle Marche

L’ANALISI – Nell’agorà c’è il silenzio. Si ha l’impressione che chi sta amministrando lo faccia con fatica giorno per giorno in assenza di un disegno. E del pari che le minoranze vivano una sorta di rendita di opposizione. Sono necessari nuovi orizzonti d’iniziativa per costruire uno sviluppo della città e del suo territorio. A un anno dalle elezioni è giusto chiedersi se i partiti abbiano ancora una funzione programmatica