LA SVOLTA
«Rosina uccisa dal nipote Enea,
Arianna è la mente del piano»

OMICIDIO DI MONTECASSIANO – Il procuratore Giovanni Giorgio ha definito i ruoli degli indagati. Un delitto premeditato, un piano che sarebbe stato elaborato almeno dal 16 dicembre. Il movente va ricercato nei rapporti che si erano deteriorati in famiglia. Alla vittima dissero: «Ci costi 5mila euro l’anno»