Chiusura dell’Hotel Terme a Macerata,
una delle tante occasioni mancate

L’ANALISI – Seconda puntata dei tanti treni lasciati persi nel nostro territorio: c’è anche la ferrovia che la Santa Sede aveva previsto lungo la valle del Potenza. Dolorosa pure la cessione dell’Azienda elettrica del capoluogo all’Enel. Per non parlare dell’unico Museo polare d’Italia trasferito da Civitanova a Fermo e della Giunta maceratese che negò l’acqua ad uno stabilimento termale