Terremotati, una vita di sacrifici:
provateci voi a resistere

DALL’OTTOBRE 2016 si è abbattuto contro di loro un flagello di inconvenienti, disservizi, traslochi ripetuti, casette allagate, stalle provvisorie portate via dal vento, fogne che non funzionano, bollette del gas che non dovevano arrivare. Se si vuole spopolare la montagna la strada è segnata ma dobbiamo opporci a ogni costo a questa prospettiva