Mozione di censura,
la maggioranza “salva” Carancini:
«Un attacco ignobile»

MACERATA – Si è concluso il primo consiglio comunale dopo i terribili fatti che hanno segnato la città, il documento dell’opposizione (nei fatti un atto di sfiducia) è stato bocciato con 16 voti contrari e 10 favorevoli. Il sindaco: «La cosa più odiosa è stata quella di volerci attribuire una sorta di responsabilità morale». Riccardo Sacchi (Forza Italia): «Si è creato un danno immagine che ci porteremo per anni e la colpa è di chi governa»