CM Junior https://www.cronachemaceratesi.it/junior L'informazione per bambini e bambine, ragazzi e ragazze Sat, 19 Oct 2019 10:48:21 +0000 it-IT hourly 1 https://wordpress.org/?v=5.2.4 “Stiamo lavorando per noi”: studenti di Visso ripuliscono la strada https://www.cronachemaceratesi.it/junior/2019/10/19/stiamo-lavorando-per-noi-studenti-di-visso-ripuliscono-la-strada/44422/ https://www.cronachemaceratesi.it/junior/2019/10/19/stiamo-lavorando-per-noi-studenti-di-visso-ripuliscono-la-strada/44422/#respond Sat, 19 Oct 2019 10:41:49 +0000 https://www.cronachemaceratesi.it/junior/?p=44422  

L’iniziativa “Puliamo il mondo” a Visso

 

Visso comune riciclone, la cittadina ha ricevuto l’attestato grazie all’83% di raccolta differenziata. Sempre legata all’ambiente anche la campagna “Puliamo il mondo”, di Legambiente, che ha coinvolto circa 60 studenti e studentesse della scuola primaria che, armati di guanti, sacchetti e pettorine con lo slogan “Stiamo lavorando per noi”, affiancati dagli insegnanti e dai volontari di Legambiente, si sono divertiti a ripulire il tratto che va dalla scuola fino alle Sae del comune e hanno raccolto e differenziato con grande impegno cartacce, pezzi di plastica e mozziconi di sigarette.

Una iniziativa che è stata anche l’occasione per consegnare al Comune il premio “Comuni Ricicloni”, l’iniziativa di Legambiente che riconosce le migliori esperienze dei comuni marchigiani in tema di gestione dei rifiuti. Il Comune si è classificato al secondo posto nella provincia di Macerata per maggior percentuale di raccolta differenziata (83%). La targa è stata consegnata in presenza dei consiglieri comunali Filippo Sensi e Alice Liberti. «”Puliamo il mondo” non è solo una giornata di pulizia e sensibilizzazione – ha detto Marco Ciarulli, direttore di Legambiente Marche – ma è soprattutto un momento dove una comunità si adopera per prendersi cura della propria città. Quest’anno il tema principale della nostra campagna è stato quello dell’aggregazione, abbiamo invitato tutti i Comuni delle Marche ad organizzare iniziative per la coesione, comprese le  aree terremotate. Abbiamo specificatamente invitato tutti i sindaci dei comuni del cratere ad aderire all’iniziativa per dare un nostro contributo e supporto ad un territorio ancora sconvolto dal terribile sisma di 3 anni fa».

</

]]>
https://www.cronachemaceratesi.it/junior/2019/10/19/stiamo-lavorando-per-noi-studenti-di-visso-ripuliscono-la-strada/44422/feed/ 0
Cittadini si è dalla nascita, Treia in veste junior https://www.cronachemaceratesi.it/junior/2019/10/19/cittadini-si-e-dalla-nascita-treia-in-veste-junior/44411/ https://www.cronachemaceratesi.it/junior/2019/10/19/cittadini-si-e-dalla-nascita-treia-in-veste-junior/44411/#comments Sat, 19 Oct 2019 08:55:55 +0000 https://www.cronachemaceratesi.it/junior/?p=44411

L’incontro con il vice sindaco Buschittari

I bambini e le bambine come inviati speciali ad esplorare le tante tappe della vita di Treia fuori dalla scuola!
Nell’ambito del percorso di Educazione al patrimonio culturale, inserito nel Pof 2019/2020, venerdì 11 ottobre, come è oramai tradizione da alcuni anni, gli allievi  e le allieve di 5 anni della Scuola dell’Infanzia “D. Alighieri” dell’I.C. “E. Paladini” di Treia hanno fatto visita agli uffici comunali.
Questo percorso, ritenuto fondamentale per sviluppare attenzione nei confronti della dimensione pubblica della vita quotidiana, è iniziato con la conoscenza diretta dei luoghi e delle strutture di pubblica utilità esistenti nel comune di Treia, attraverso visite al Municipio, agli uffici demografici, dove i bambini e le bambine hanno potuto apprendere che tutte le persone che vivono all’interno del territorio comunale sono iscritte nell’anagrafe, che poi provvede anche al rilascio di numerosi documenti utili nella vita quotidiana; che per tutti i bambini che nascono viene formato l’atto di nascita, per tutte le coppie che si sono sposate esiste l’atto di matrimonio e che altri eventi rilevanti della vita di ogni persona vengono registrati dall’ufficio di stato civile. L’attenzione e il vivo interesse che i bambini e le bambine hanno dimostrato testimonia come fin da piccoli si può e ci si dovrebbe avvicinare alle istituzioni. Al termine della visita, essi hanno ricevuto in dono una copia del loro certificato di nascita. I bambini e le bambine , a loro volta, hanno fatto dono di un bellissimo aquilone in stile tricolore realizzato a modo loro.

La visita all’anagrafe

La visita è proseguita nell’ufficio del vicesindaco David Buschittari, che ha illustrato il ruolo e i compiti svolti dai diversi organi, il tutto con termini semplici e comprensibili, ma utili a far capire la funzione importante svolta dal comune per i cittadini.
I bambini e le bambine hanno cantato l’Inno d’Italia e hanno voluto fare tante domande al Vicesindaco che ha apprezzato molto la visita e il loro dono.

L’aquilone portato in dono

Il percorso è proseguito nella mattinata del 17 ottobre con la visita al Museo Civico Archeologico e al Museo del gioco del pallone col bracciale. A fine percorso la documentazione individuale con degli elaborati grafici e reportage fotografico sarà raccolta e fatta conoscere a tutti i genitori.

E’ stata, anche quest’anno, una bellissima occasione. I bambini e le bambine hanno appreso tante informazioni utili e hanno dato anche un grande esempio agli adulti: la capacità di ascoltare con attenzione e di trasmettere, con i loro sguardi curiosi e innocenti, tutto il desiderio di entrare a pieno titolo e dalla porta principale in quella grande avventura che è la vita, non solo all’interno della famiglia, ma anche nell’ambito sociale.
Un grazie da parte degli amministratori e dei funzionari comunali alle maestre e alla dirigente scolastica che hanno sempre creduto nel valore formativo ed educativo di queste iniziative.
I ringraziamenti arrivano anche da tutti i bambini e le loro insegnanti per la disponibilità e l’attenzione che è stata loro dedicata. Cittadini si è sin dalla nascita!

]]>
https://www.cronachemaceratesi.it/junior/2019/10/19/cittadini-si-e-dalla-nascita-treia-in-veste-junior/44411/feed/ 1
“Impariamo a camminare”: lezione ai giardini Diaz https://www.cronachemaceratesi.it/junior/2019/10/19/impariamo-a-camminare-ai-giardini-tutti-a-lezione-con-listruttore/44362/ https://www.cronachemaceratesi.it/junior/2019/10/19/impariamo-a-camminare-ai-giardini-tutti-a-lezione-con-listruttore/44362/#respond Sat, 19 Oct 2019 07:07:52 +0000 https://www.cronachemaceratesi.it/junior/?p=44362  

I ragazzi e le ragazze della scuola media Mestica di Macerata ai giardini Diaz

In città o in montagna, da soli o in compagnia, ascoltando la musica o i suoni unici della natura che ci circonda: camminare è tanto semplice quanto meraviglioso. Per il progetto ” Impariamo a camminare”, le classi terze della scuola media Mestica di Macerata hanno svolto due incontri con l’istruttore federale di camminata nordica e camminata sportiva Danilo Tombesi. Un appuntamento speciale per riflettere sui benefici di una camminata naturale corretta e di una postura adeguata, alla luce delle abitudini e degli stili di vita spesso errati. All’incontro in classe, per discutere della parte teorica, è seguita una lezione pratica ai giardini Diaz per sperimentare quanto appreso grazie ai preziosi insegnamenti dell’istruttore Tombesi. I ragazzi e le ragazzi hanno potuto camminare anche con l’aiuto di bastoncini, grazie ai quali viene impegnato circa il 90% dei muscoli del corpo. Il progetto “Impariamo a camminare” è stato promosso e organizzato proprio in occasione della giornata nazionale dedicata a questa semplice e bellissima attività quotidiana.

La lezione in classe dell’istruttore federale Danilo Tombesi

L’equipaggiamento necessario al nordic walking

]]>
https://www.cronachemaceratesi.it/junior/2019/10/19/impariamo-a-camminare-ai-giardini-tutti-a-lezione-con-listruttore/44362/feed/ 0
«Grazie, angeli della polizia» Il disegno della piccola Paola commuove gli agenti https://www.cronachemaceratesi.it/junior/2019/10/18/grazie-angeli-della-polizia-il-disegno-della-piccola-paola-commuove-gli-agenti/44388/ https://www.cronachemaceratesi.it/junior/2019/10/18/grazie-angeli-della-polizia-il-disegno-della-piccola-paola-commuove-gli-agenti/44388/#respond Fri, 18 Oct 2019 16:58:52 +0000 https://www.cronachemaceratesi.it/junior/?p=44388  

Il disegno della piccola Paola per ringraziare gli agenti della Polizia

Ogni giorno, grandi e piccini, si affidano agli agenti in divisa perché sia garantita la loro sicurezza e la loro incolumità. Sono gli uomini e le donne della Polizia di Stato, che svolgono un compito importantissimo per la comunità, ogni giorno in missione per noi. Negli ultimi giorni, purtroppo, giornali e trasmissioni televisive hanno raccontato la triste vicenda di Trieste, dove due giovani poliziotti hanno perso la vita per mano di un criminale. L’evento ha scosso gli animi di tutti, sia nella polizia di stato che nelle altre forze dell’ordine, ma soprattutto tra la gente comune. Inaspettatamente, si è presentata al distaccamento della polizia stradale di Civitanova Paola, una bambina di appena 5 anni. Accompagnata dai familiari, ha consegnato con grande emozione due fogli con disegni e scritte in stampato realizzati proprio da lei, con i quali ha voluto ringraziare la polizia per il suo operato.

I ringraziamenti dei piccoli compagni di Paola, dalla scuola materna di Potenza Picena

La piccola ha paragonato i poliziotti a degli angeli che proteggeranno i bambini per sempre e si è fatta portavoce degli suoi compagni della scuola materna di Porto Potenza. Il Questore di Macerata, Antonio Pignataro, e il comandante della polizia stradale di Macerata, Tommaso Vecchio, hanno accolto con entusiasmo ed emozione l’iniziativa. «Di fronte alle difficoltà che tutti i poliziotti affrontano quotidianamente, è bello vedere come ci sia qualcuno che partecipa e condivide con gioia il lavoro che viene svolto con impegno e sacrificio, anche a costo della propria vita – dichiarano -. In questo caso, proprio dalla purezza d’animo di una bambina così piccola, non si può che attingere energia e forza per superare il difficile momento, trovando un motivo in più per fare sempre meglio e per stare ancora più vicini alla gente. Grazie piccola. Grazie bambini».

(Gia.Gar.)

]]>
https://www.cronachemaceratesi.it/junior/2019/10/18/grazie-angeli-della-polizia-il-disegno-della-piccola-paola-commuove-gli-agenti/44388/feed/ 0
«Dante Ferretti venga a prendere le sue pagelle» https://www.cronachemaceratesi.it/junior/2019/10/18/dante-ferretti-venga-a-prendere-le-sue-pagelle/44340/ https://www.cronachemaceratesi.it/junior/2019/10/18/dante-ferretti-venga-a-prendere-le-sue-pagelle/44340/#respond Fri, 18 Oct 2019 12:50:37 +0000 https://www.cronachemaceratesi.it/junior/?p=44340  

Il gruppo dei relatori

Una ghiotta occasione per gli studenti del liceo artistico Cantalamessa di Macerata che, con i colleghi del Bramante-Pannaggi, stamattina hanno ascoltato storie di successo, indicazioni per il futuro e il racconto di un passato glorioso del loro istituto. Nell’ambito delle conferenze legate al centenario del Bauhaus a Macerata l’aula magna dell’Ite Gemtili ha ospitato il curatore della mostra in corso a Macerata “Bauhaus 100, imparare, fare, pensare”, Aldo Colonnetti filosofo e teorico dell’arte. Con lui Bruno e Lorenzo Gecchelin (padre e figlio) designers di fama internazionale e Domenico Guzzini, presidente della Fratelli Guzzini. L’azienda di Recanati, ha una lunga collaborazione con i Gecchelin vincitori di tre Compassi d’Oro, l’Oscar del design. A proposito di Oscar il nuovo dirigente scolastico Claudio Mengoni ha annunciato di voler invitare l’ex studente Dante Ferretti a ritirare le sue pagelle. Sono molti i nomi famosi usciti dalla scuola che Bruno Gecchelin ha definito “l’odierno Bauhaus”: Cegna, Craia, Minuti, Peschi, Trubbiani, Bonifazi, Jacovitti. Il preside se ne augura altri tra i giovani che emergono oggi come il civitanovese Luca Ribichini, autore delll’opera omaggiata agli ospiti: “Oggi ha un valore simbolico nel futuro chissà”.

Il dirigente scolastico Claudio Mengoni introduce i lavori

L’organizzazione dell’incontro è stata a cura dell‘Adi (Associazione per il diisegno industriale) rappresentata dal membro del comitato direttivo della sezione Marche Abruzzo e Molise Michele Gasperini. Durante l’incontro i designers hanno mostrato bozzetti e foto dei loro lavori più noti come quelli della linea Chef di Guzzini: “Oggi ci sono i computer  che aiutano molto – ha spiegato Bruno Gecchelin – ma il disegno su carta è quello che meglio fa vedere in concreto la trasformazione dell’idea. Poi va elaborata e adattata anche alle esigenze della produzione”.  “Non dobbiamo temere di vedere scartata una parte del nostro lavoro – aggiunge il figlio Lorenzo –  è una selezione che possiamo considerare una distillazione”.

Aldo Colonnetti ricorda che al Bauhaus solo tre erano gli italiani presenti e tra questi Pannaggi.  Ma In italia più che in ogni altro posto si sono conservati i tre punti innovativi del loro lavoro: “l’arte come luogo della libertà e della ricerca, il laboratorio, dove imparare, fare e pensare, le tre parole che stanno nel titolo della mostra, e la produzione che allora era come un grande fiume carsico”. “Industria che nelle Marche – ricorda Domenico Guzzini – ha trovato piena esplosione negli anni ’70-’90 in cui il nostro modello si studiava nelle università americane. Oggi dopo il disastro bancario e quello del terremoto siamo in difficoltà. Ma dobbiamo puntare fortemente sull’istruzione”. Poi Colonnetti conclude con un invito a studiare il fenomeno tedesco che nel ’33 fu chiuso dal regime nazista e alimentò una diaspora nel mondo contaminando l’architettura di intere città: “Il catalogo deve essere distribuito agli studenti e non tenuto negli scaffali del Comune”.

Lorenzo Geccherin e Domenico Guzzini

Aldo Colonnetti e Michele Gasparini

Claudio Mengoni con il dirigente dell’Ite Gentili Roberta Ciampechini

Bruno Gecchelin

Domenico Guzzini

 

 

]]>
https://www.cronachemaceratesi.it/junior/2019/10/18/dante-ferretti-venga-a-prendere-le-sue-pagelle/44340/feed/ 0
Una lettera per il cane poliziotto: bimbi e bimbe in missione alle Poste https://www.cronachemaceratesi.it/junior/2019/10/18/una-lettera-per-il-cane-poliziotto-bimbi-e-bimbe-in-missione-alle-poste/44311/ https://www.cronachemaceratesi.it/junior/2019/10/18/una-lettera-per-il-cane-poliziotto-bimbi-e-bimbe-in-missione-alle-poste/44311/#respond Fri, 18 Oct 2019 10:47:40 +0000 https://www.cronachemaceratesi.it/junior/?p=44311  

La lettera per Gigiotto, il cane poliziotto, viene imbucata

Tutti insieme all’ufficio postale per svolgere un compito molto importante: scrivere a Gigiotto, il cane poliziotto. Ci hanno pensato i piccoli e le piccole delle sezioni Api e Coccinelle della scuola dell’infanzia Coloramondo di Porto Potenza. Ieri mattina, accompagnati dalla polizia municipale e dalle loro insegnanti Vanessa Petetta, Regina Giustozzi, Maria Angela Savoretti e Mariella Paciotti, sono andati all’ufficio di via Lombardia per imbucare una lettera molto speciale. Il destinatario è Gigiotto, un simpatico personaggio che arriva dal mondo della fantasia, per promuovere negli alunni e nelle alunne la presa di coscienza del bisogno di norme che regolino la vita di gruppo. L’incontro s’inserisce nella progettazione didattico educativa “Noi… bravi cittadini!”, incentrata sull’educazione alla legalità e alla convivenza civile. Per i bambini e le bambine, l’ufficio postale rappresenta il luogo deputato allo smistamento, alla gestione e alla consegna delle lettere nel territorio ed è regolato da norme precise. I piccoli hanno dimostrato di sapersi comportare in un luogo pubblico, parlando a voce bassa, rispettando la fila e dando la precedenza ai soggetti più fragili. Gli alunni e le alunne hanno anche vissuto l’emozione di scrivere una vera lettera di carta, di imbustarla, di intestarla, di incollare il francobollo ed infine di imbucarla nella casetta postale rossa. Gesti che hanno il calore e il sapore di altri tempi, a differenza delle moderne e-mail. I bimbi sono stati accolti dal direttore e dagli impiegati dell’ufficio, che hanno illustrato le tappe del viaggio della lettera e hanno risposto alle domande dei piccoli ospiti. Alla fine della visita, tutti hanno ricevuto un piccolo omaggio: gli alunni, le alunne e le insegnanti hanno ringraziato vivamente il personale per la loro disponibilità e la speciale cortesia.

(Gia.Gar.)

Le bimbe e i bimbi allo sportello dell’ufficio postale

]]>
https://www.cronachemaceratesi.it/junior/2019/10/18/una-lettera-per-il-cane-poliziotto-bimbi-e-bimbe-in-missione-alle-poste/44311/feed/ 0
Chi è “Il più veloce di Civitanova”? https://www.cronachemaceratesi.it/junior/2019/10/18/chi-e-il-piu-veloce-di-civitanova/44318/ https://www.cronachemaceratesi.it/junior/2019/10/18/chi-e-il-piu-veloce-di-civitanova/44318/#respond Fri, 18 Oct 2019 07:49:29 +0000 https://www.cronachemaceratesi.it/junior/?p=44318  

La premiazione di Francesca Santoni, vincitrice della categoria assoluta femminile

Chi saranno mai le ragazze e i ragazzi più veloci di Civitanova? A togliere ogni dubbio è stata la manifestazione che si è svolta ieri sulla pista di atletica di Civitanova: “Il più veloce di Civitanova”. Una manifestazione che si svolge ormai da anni, in diversi comuni italiani, e ha permesso di scoprire un grande talento come Filippo Tortu, primatista Italiano dei 100 metri con 9″99. All’evento, organizzato dall’Atletica Ama, hanno partecipato le scuole medie della città, Mestica e Annibal Caro, con la presenza di Giovanni Gattafoni, vicepresidente del Coni Marche.

La premiazione di Jacopo Santini, vincitore della categoria assoluta maschile

Quattro categordie: esordienti maschi e femmine (5° elementare e 1° media) e ragazzi maschi e femmine (2° e 3° media) A premiare i ragazzi e le ragazze più svelti sono stati i dirigenti scolastici Teresa Loiotile e Antonella Marcatili, mentre ha condotto l’evento il professore mario Giannini. Prima delle finalissime, i medici e gli infermieri del 118 hanno dato una dimostrazione di pronto intervento in caso di malore o arresto cardiaco. Per la categoria esordienti femminile, è stata Alessia Frisoli ad aggiucarsi il primo premio, Marco Bellisario per quella maschile. Nella categoria assoluta, invece, primo posto per Francesca Santoni, gara femminile, e Jacopo Santini, maschile. I primi sei di ogni categoria, poi, sono stati premiati con la medaglia, mentre ai quattro che si sono aggiudicati il titolo del “Più veloce di Civitanova” è stata consegnata anche una targa speciale. La gara, che prevedeva anche una classifica per le scuole, stilata in base ai risultati ottenuti dai ragazzi e dalle ragazze, ha visto trionfare la scuola media Mestica, a cui è stato assegnato un buono di 250 euro da destinare alle attività scolastiche.

La scuola media Mestica riceve il premio in denaro da destinare alle attività scolastiche

 

]]>
https://www.cronachemaceratesi.it/junior/2019/10/18/chi-e-il-piu-veloce-di-civitanova/44318/feed/ 0
Scambio di giochi e libri, pet therapy e pomeriggi con nonni e genitori: riapre il centro per la famiglia https://www.cronachemaceratesi.it/junior/2019/10/17/scambio-di-giochi-e-libri-pet-therapy-e-pomeriggi-con-nonni-e-genitori-riapre-il-centro-per-la-famiglia/44329/ https://www.cronachemaceratesi.it/junior/2019/10/17/scambio-di-giochi-e-libri-pet-therapy-e-pomeriggi-con-nonni-e-genitori-riapre-il-centro-per-la-famiglia/44329/#respond Thu, 17 Oct 2019 15:02:28 +0000 https://www.cronachemaceratesi.it/junior/?p=44329  

Baby swap party, Pet therapy e tanti appuntamenti dedicati ai più piccoli e ai genitori. Ripartono le giornante del Centro per la famiglia promosse dall’amministrazione comunale in collaborazione col Paolo Ricci nella sede di Civitanova Alta. Dallo scorso marzo le attività del centro, completamente gratuite, accompagnano la comunità con tanti momenti speciali per grandi e piccoli. Oltre 100 i nuclei familiari che nello scorso anno, il primo dalla nascita del centro, hanno avuto accesso alla struttura per incontri e servizi. E così con la ripresa delle scuole riparte anche la programmazione autunnale che punta su alcune conferme e anche molte novità: confermato il “Gruppo Neo Mamme”, uno spazio di confronto e crescita a supporto del delicato momento dell’arrivo di un figlio nella vita di una coppia. Tornano anche lo sportello di consulenza psico-pedagogica, che offre ai genitori, sempre gratuitamente, una consulenza professionale individuale come sostegno alle funzioni educative, i laboratori ludici “Emozioni e Parole” curati dalla pedagogista e rivolti ai bambini della scuola primaria. Appuntamento fisso “Il Mercoledì dei Piccoli” con le letture animate ed i laboratori a tema, un’attività genitori-figli per i bambini dai 3 ai 6 anni. I giorni di apertura rimangono il lunedì e il mercoledì pomeriggio ed il sabato mattino su appuntamento, con cambiamenti interessanti: al “Mercoledì dei Piccoli” si aggiungono infatti “Il Mercoledì di Mamma e Papà” e “Il Mercoledì dei Nonni” con momenti formativi, di confronto e di sostegno alle funzioni educative, per dare sempre più supporto ai genitori ed ai nonni, insieme principali attori dell’educazione delle nuove generazioni. Grande novità per le aperture domenicali con ben otto appuntamenti pomeridiani di Pet Therapy per tutta la famiglia: aggregazione, senza età, attraverso uno sguardo di reciproca intesa e fiducia con amici a quattro zampe. Il prossimo 26 ottobre da non perdere il “Baby Swap Party” festa dello scambio di giocattoli e libri per l’infanzia. Prossimi appuntamenti il 4 novembre con l’osteopata, il 18 novembre con il corso di prevenzione e sicurezza. «Grandissima soddisfazione per questo innovativo spazio di aggregazione e crescita per tutti i membri delle nostre famiglie, punto focale della nostra “Civitanova Città con l’Infanzia” – ha detto l’assessore Barbara Capponi –  L’Assessorato ha fortemente voluto realizzare un luogo e un percorso pensato e tarato sulle esigenze di genitori, nonni, piccoli, neo mamme, con uno sguardo anche alle eventuali difficoltà che a volte i vari ruoli comportano,  e con l’obiettivo di una creazione di rete sempre più strutturata».

]]>
https://www.cronachemaceratesi.it/junior/2019/10/17/scambio-di-giochi-e-libri-pet-therapy-e-pomeriggi-con-nonni-e-genitori-riapre-il-centro-per-la-famiglia/44329/feed/ 0
Parcheggio per disabili sempre occupato, bimbi e bimbe rifanno la segnaletica e “multano” gli adulti https://www.cronachemaceratesi.it/junior/2019/10/17/parcheggio-per-disabili-sempre-occupato-bimbi-e-bimbe-rifanno-la-segnaletica-e-multano-gli-adulti/44293/ https://www.cronachemaceratesi.it/junior/2019/10/17/parcheggio-per-disabili-sempre-occupato-bimbi-e-bimbe-rifanno-la-segnaletica-e-multano-gli-adulti/44293/#respond Thu, 17 Oct 2019 12:05:48 +0000 https://www.cronachemaceratesi.it/junior/?p=44293  

I cartelli fatti da bambini e bambine della scuola elementare di San Claudio

All’ingresso della scuola di San Claudio a Corridonia, gli adulti non rispettano il divieto di sosta sul parcheggio per disabili, il posto in cui può lasciare l’auto una persona che ha problemi nel camminare o nel percorrere tragitti a piedi. E quel parcheggio serve al loro amichetto Marco e ai suoi genitori che lo accompagnano a scuola. Allora bambini e bambine con l’aiuto degli insegnanti fanno dei bei cartelli colorati e li appendono bene in vista al muro, vicino al divieto. C’è scritto «Prima pensa e poi parcheggia, la regola delle 4 p», «Stai facendo un fallo se parcheggi sul giallo»  e c’è anche la multa: «Cari mamma e papà, vi voglio più bene se parcheggiate più in là».

E’ ancora presto per capire se la nuova segnaletica, studiata con amore e tanto senso civico, avrà l’effetto sperato. Intanto alla mamma di Marco i cartelli sono molto piaciuti. «Sapeste quali “vite” ci sono dietro a questi permessi  – commenta –  farne a meno significherebbe che Marco è guarito che riesce a portare da solo lo zaino, l’ombrello senza inciampare, senza cadere».
La mamma di Marco si rivolge anche agli adulti. «I nostri figli hanno bisogno del nostro esempio, la scuola non può sostituirci. Fin dalla tenera età e giustamente li portate ai più disparati corsi sportivi ma se devono fare 10 metri a piedi dal parcheggio all’ingresso a scuola sono tragedie. Oltre allo sport, importantissimo, insegnate loro il rispetto per i diritti altrui. Coltivate la sensibilità per capire le necessità di chi li circonda. In parole semplici:
Non fare agli altri quello che non vuoi che sia fatto a te».
E il rispettod i questi divieti non è importante solo a San Claudio dove Marco ne ha fortemente bisogno, ma in ogni luogo in cui ne appare uno.

]]>
https://www.cronachemaceratesi.it/junior/2019/10/17/parcheggio-per-disabili-sempre-occupato-bimbi-e-bimbe-rifanno-la-segnaletica-e-multano-gli-adulti/44293/feed/ 0
Bimbi e bimbe di Pieve Torina incontrano gli “angeli” della Protezione civile https://www.cronachemaceratesi.it/junior/2019/10/17/bimbi-e-bimbe-di-pieve-torina-incontrano-gli-angeli-della-protezione-civile/44296/ https://www.cronachemaceratesi.it/junior/2019/10/17/bimbi-e-bimbe-di-pieve-torina-incontrano-gli-angeli-della-protezione-civile/44296/#respond Thu, 17 Oct 2019 11:17:18 +0000 https://www.cronachemaceratesi.it/junior/?p=44296  

Le bambini e i bambini che hanno partecipato all’iniziativa promossa dalla Protezione civile

Attenti e curiosi i bimbi e le bimbe, delle cinque classi della scuola primaria di Pieve Torina, che martedì hanno partecipato all’iniziativa promossa per la Settimana nazionale della Protezione civile. Insieme alle loro insegnanti, hanno potuto incontrare in aula architetti e archeologi del Ministero dei Beni Culturali, i carabinieri del Nucleo tutela patrimonio culturale di Ancona, i vigili del fuoco e i rappresentanti della Protezione civile. «Sapete cos’è e cosa fa la Protezione civile?», ha chiesto ai piccoli il sindaco Alessandro Gentilucci, presente all’iniziativa. Sì, lo sanno bene gli allievi e le allieve di Pieve Torina: sono gli angeli del terremoto, i componenti delle istituzioni, ma anche i tanti volontari che hanno contribuito ad alleviare le sofferenze dei giorni del terremoto. «Un contributo importante quello di chi volontariamente si mette al servizio della comunità – ha ricordato il sindaco – e spero che anche voi da grandi vorrete far parte di questo straordinario gruppo». Hanno aiutato la gente, hanno dato una risposta immediata ai problemi quotidiani quando la quotidianità non era più tale, ma hanno anche messo in salvo quell’enorme patrimonio artistico e culturale che è parte della ricchezza dei territori e contribuisce alla loro economia.

Il sindaco Alessandro Gentilucci e le forze dell’ordine presenti in classe

E allora ai bambini e alle bambine lo staff che realizzato il laboratorio ha proposto proprio un gioco legato al recupero dei reperti storici ed artistici. Una grande tenda che si fa custode di riproduzioni e beni archeologici originali da scovare, recuperare, portare in salvo, fotografare e schedare. C’erano tanti caschetti bianchi a scuola, tanti “attrezzi del mestiere”, una vera macchina fotografica e tutto l’occorrente per calarsi nella parte e giocare ad un gioco che richiama la realtà e mostra agli studenti il lavoro fatto. Un’attività di laboratorio che ha insegnato quanto importante sia custodire il passato per costruire il futuro, imparando a coltivare una coscienza solidale e civica.

]]>
https://www.cronachemaceratesi.it/junior/2019/10/17/bimbi-e-bimbe-di-pieve-torina-incontrano-gli-angeli-della-protezione-civile/44296/feed/ 0