Lieto fine per Milord,
torna a casa il micio esploratore

0

MACERATA – Grazie all’aiuto di volontari e veterinari, il giovane gatto, dopo essere stato investito in centro storico, dovrà purtroppo rinunciare alle scorribande in campagna e alla caccia selvatica

 

Milord gatto investito ritrovato

Milord, il gatto investito ritrovato dai proprietari

di Francesca Marchetti

Una storia a lieto fine quella del giovane gatto Milord, scappato dalla campagna di Villa Potenza forse in cerca di avventure e investito in centro storico a Macerata. L’associazione Zampamicia aveva lanciato un appello su Facebook per il ritrovamento della sua famiglia. I proprietari lo hanno riconosciuto e Milord è potuto tornare a casa, salvo ma non sano come prima.

Milord, dal pelo nero e bianco, ha meno di un anno di vita ma è vivace e curioso come tutti i gatti che hanno la fortuna di vivere in campagna. Il vispo felino era salito qualche giorno fa su un veicolo diretto in città, e quando ha capito che ormai non era più nel suo territorio ha deciso di saltare dall’auto in corsa. Forse stordito dai rumori del traffico e da un ambiente a lui completamente sconosciuto, è stato investito di fronte ai bagni pubblici dopo rampa Zara. Soccorso da una ragazza, che lo ha generosamente portato da una veterinaria, il piccolo ha riportato un grave trauma cranico che ha colpito soprattutto la vista. Non si sa se riuscirà a migliorare, ci vuole tempo, ma è stato molto fortunato perché è stato aiutato in modo tempestivo.

Milord gatto clinica

Milord in clinica

Il micio era già stato da un veterinario nelle scorse settimane perché aveva ingerito del topicida trovato chissà dove in campagna (spesso i gatti catturano topi già avvelenati dalle esche). Il malaugurato pasto ha reso necessarie le terapie salvavita, ecco perché aveva le zampette rasate.

Dopo tante peripezie, Milord sarà ospitato in casa di parenti stretti dei suoi proprietari dove sarà più al sicuro. Dovrà purtroppo rinunciare alle scorribande in campagna e alla caccia selvatica, alla libertà di cui godeva prima dell’incidente. La sua nuova famiglia farà di tutto per scongiurare altri pericoli e per far vivere a Milord, speriamo, una lunga vita serena.



Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.