Alla Rocca Borgesca in carrozzina,
i futuri geometri abbattono le barriere

0

CAMERINO – Studenti e studentesse dell’Itcg “G. Antinori” hanno studiato attraverso la didattica a distanza la legge di riferimento per poi passare all’attività laboratoriale nel rispetto della normativa anti contagio

geometri_camerino

Accessibilità ed eliminazione della barriere architettoniche alla Rocca Borgesca di Camerino: sono gli obiettivi dei futuri geometri dell’Itcg “G. Antinori” di Camerino che non si sono arresi alle difficoltà legate all’emergenza Covid e con grande spirito di responsabilità si sono riuniti nel rispetto del Dpcm del 3 novembre, insieme ai loro docenti, per portare avanti un progetto laboratoriale dal contenuto fortemente tecnico ed inclusivo. «Dopo aver studiato, attraverso la Didattica a Distanza,  – si legge in una nota del professor Luca Bisbocci – le prescrizioni della L. 13/89 e del D.M. 236/89, necessarie a garantire l’accessibilità degli edifici privati e di edilizia residenziale pubblica, ai fini del superamento ed eliminazione delle barriere architettoniche, gli studenti si sono adoperati in prima persona per l’acquisizione in sito di misurazioni geometriche attraverso tecnologie tradizionali ed innovative, come ad esempio l’uso di un Laser Scanner Topografico. Ai fini progettuali sono state studiate le criticità presenti facendo testare i percorsi direttamente agli studenti attraverso l’uso diretto di una sedia a rotelle. Contestualmente si è lavorato anche sulle tecniche di indagini geognostiche e sismiche per la caratterizzazione del sito, a cura del prof Enrico Spurio, docente di Geologia e Geologia Applicata dell’istituto e necessarie allo studio di fattibilità delle possibili soluzioni progettuali da adottare per l’abbattimento delle barriere architettoniche presenti. Ulteriori difficoltà sono poi legate ad una corretta integrazione del progetto con l’importante contesto legato al monumento vincolato della Rocca Borgesca. I ragazzi e le ragazzi fin da subito hanno proposto soluzioni certamente meritevoli e che necessiteranno di maggiori approfondimenti attraverso un’analisi storico-critica del luogo. Si ringraziano, il sindaco di Camerino, Sandro Sborgia per la gradita presenza e per il saluto agli studenti e alle studentesse delle classi 4Ag e 5Ag dell’indirizzo CAT Geotecnico oltre al preside Francesco Rosati che si è adoperato per l’organizzazione e buona riuscita dell’evento in sicurezza e nel rispetto delle misure di contrasto alla diffusione del Covid».

Alessandra Pierini
Scritto da

mamma di Riccardo ed Angelo e esperta di parole. La sua penna è una bacchetta magica, per questo il suo soprannome è “Stilo”. Trasforma l’attualità di Macerata e provincia in articoli e racconti avvincenti.



Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.