«Al mare la nostra aula senza pareti
dove insegnare stupore e meraviglia»

0

PORTO RECANATI – Lorena Cocco racconta la sua esperienza alla scuola dell’infanzia “C. Colombo”

LEZIONI_MARE_SCUOLA-COLOMBO-3

Una lezione in spiaggia

di Federica Nardi

Le onde si inseguono sulla riva e prendono e riportano sassolini e ramoscelli, il vento soffia a tratti leggermente come una carezza e a volte più forte e spettina i capelli, la sabbia scricchiola sotto ogni passo e fa memoria di tante piccole impronte. Tutto questo accade a scuola. 
Sembra impossibile ma è proprio così alla Scuola dell’infanzia paritaria “C.Colombo” di Porto Recanati, storico istituto della città.
«Io e le mie colleghe Elisa e Sara lavoriamo qui da circa 7anni – racconta Lorena Cocco –  Ognuna di noi segue una fascia d’età: 3anni (pesciolini), 4anni (stelle marine), 5anni (delfini), io personalmente quest’anno seguo i bambini e le bambine dell’ultimo anno.La “nostra” scuola è gestita dalle Suore Adoratrici del Sangue di Cristo e ne approfittiamo per ringraziarle perché ci permettono di poter fare queste uscite dandoci piena fiducia».

Lorena, da dove nasce l’idea di portare i bambini e le bambine al mare a fare scuola? Lo facevate anche prima del Covid?
«Al mare ci siamo sempre andati dato che la scuola è a due passi, adesso con l’emergenza Civid però, abbiamo cercato di aumentare un po’ le uscite, abbiamo cercato di non limitarci alle quattro mura, a scuola gli spazi sono ristretti, quindi finché il tempo ce lo consente la lezione si può fare anche in spiaggia, in riva al mare o nel nostro giardino».

LEZIONI_MARE_SCUOLA-COLOMBO-2Che cosa aggiunge alla formazione un ambiente naturale?
«L’esperienza all’aria aperta, vuole avvicinare i bambini e le bambine alla natura, sono lì ad ascoltare la maestra, ad ascoltare il mare, ad ascoltare l’aria e la luce.
Il mare per loro è un mondo affascinante e pieno di misteri e ogni volta che ci andiamo vediamo nei loro occhi stupore e meraviglia. Chi si abitua fin da piccolo al contatto con la natura crescendo sarà più portato a rispettarla».

Come reagiscono le famiglie?
«La scuola non può fare tutto da sola, la collaborazione con le famiglie è indispensabile e le famiglie dei nostri bambini ci sostengono in tutto. E sono felicissime delle uscite che facciamo all’aria aperta».

Cosa consiglierebbe a una maestra che non ha il mare a due passi ma vorrebbe replicare questa modalità nel suo territorio?
«
Per chi non ha la fortuna di abitare in un posto di mare può comunque apprendere e fare scoperte immersi nella natura, basta un parco, un bosco, un angolo verde della città, il giardino della scuola».

LEZIONI_MARE_SCUOLA-COLOMBO-1

 



Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.