Trekking urbano e orienteering,
l’accoglienza ai nuovi studenti

0

MACERATA – Sono le attività proposte per dare il benvenuto alle prime classi dell’Ite “Gentili”

orienteering_sasso_italia

L’attività di orienteering al Sasso D’Italia

Le difficoltà e le restrizioni imposte dal Covid19 non hanno fermato le attività di inizio anno proposte all’Ite “Gentili” di Macerata; tra queste quelle relative all’accoglienza dei nuovi studenti dell’Istituto i quali hanno potuto, tra le altre, sperimentare l’esperienza del Trekking urbano ed effettuare i test motori di ingresso.
Rispettando tutte le norme previste per il contenimento della pandemia, in un clima gioioso e propositivo, le “matricole” del Gentili hanno potuto percorrere le strade di Macerata facendo una nuova esperienza, quella del Trekking urbano. Muniti di mascherina e distanziati, i giovani insieme ai docenti, coordinati dalle guide ambientali del Cea Fontescodella di Macerata ed il loro referente Alessandro Battoni, hanno effettuato un percorso che è partito dall’Istituto ed è arrivato al Sasso d’Italia, passando per il Monumento ai Caduti di Guerra, Borgo Santa Croce, il quartiere museale di Ficana, caratteristico per le sue case di terra, e la splendida Villa Lauri. Giunti al “Sasso” i giovani hanno potuto sperimentare l’attività dell’Orienteering. Una proposta che ha permesso ai ragazzi di scoprire due nuove attività, conoscersi meglio tra loro al di là dei banchi di scuola, fare gruppo e, per altri, osservare per la prima volta alcuni degli angoli più suggestivi della città.
Indossate le scarpette da ginnastica i nuovi iscritti delle classi prime di tutto l’Istituto hanno eseguito i test motori d’ingresso nelllo stadio Helvia Recina di Macerata; ad attenderli la professoressa Paola Galli, docente di Scienze Motorie e coordinatore dell’indirizzo. I giovani hanno saggiato le loro abilità in varie specialità tra le quali i 60 metri piani, il salto in lungo ed i 1000 metri. Tutte le attività sono state svolte seguendo i protocolli di sicurezza ed hanno acceso un sano spirito agonistico tra i ragazzi che hanno partecipato.



Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.