Micro-rifugi per pipistrelli,
hotel per api e rane:
«Pensiamo alla biodiversità della scuola»

0

CIVITANOVA – L’Istituto “Da Vinci” è per il terzo anno consecutivo finalista del contest “Urban Nature”. Il sogno: «Realizzare un parco naturalistico-scientifico nell’area incolta di proprietà comunale di via Mandela»

cluana_urban_nature-4-1024x728

Una conferenza nell’istituto con Wwf

di David Fiacchini*

Il “Da Vinci” ancora in finale al concorso nazionale “Urban Nature”: cerimonia di premiazione il prossimo 28 settembre. Tre edizioni e altrettante finali raggiunte dall’ Istituto di Civitanova  nel contest nazionale “Urban Nature” , iniziativa promossa dal Ministero dell’Istruzione ed organizzata dal WWF Italia con la collaborazione dell’Associazione nazionale musei scientifici e dei carabinieri forestali. L’iniziativa ha lo scopo di stimolare e premiare progetti per ri-pensare gli spazi urbani, specialmente quelli di pertinenza scolastica, dando più valore alla natura: azioni concrete, anche piccole, per proteggere e incrementare la biodiversità del proprio territorio, riqualificando gli spazi della scuola o di un’area esterna, o individuando altri tipi di interventi che permettano di aumentare la diversità biologica e di combattere il degrado urbano. La nostra scuola è arrivata in finale sia nell’anno scolastico  2017/18, con il video-progetto “Biodiversità Urbana” cui ha fatto seguito una petizione on-line (ancora attiva, ), sia nel 2018/19 (con la realizzazione del blog del progetto di citizen science “Cluana Urban Nature“.

cluana_urban_nature-3

Rifugi per uccelli insettivori

Ora, grazie al lavoro svolto lo scorso anno scolastico (anche in fase di didattica a distanza) gli studenti e le studentesse dell’attuale 4M hanno raggiunto il podio del contest per l’anno scolastico 2019/20 e conosceremo l’esito finale (primi assoluti o secondi classificati) nella mattinata del 28 settembre, in videoconferenza da Roma con i responsabili del Miur e del Wwf.
La classe, nell’ambito del percorso PCTO sul tema della “biodiversità” seguito dai docenti del Dipartimento di Scienze naturali, ha raccolto dati ed elaborato schede naturalistiche sulle principali specie animali e vegetali presenti nel cortile della scuola e nei dintorni, discusso con esperti di fauna e flora, e aggiornato il blog “Cluana Urban Nature”. Tra le iniziative pro-biodiversità messe in atto o in via di realizzazione, l’apposizione e il monitoraggio di cassette-nido per uccelli insettivori, la semina in semenzaio e la successiva piantumazione di alcune plantule di Roverella, la realizzazione di un percorso naturalistico nel giardino-cortile della scuola (con apposizione di cartellini “interattivi”, stampati con QR code generati dai ragazzi), la sistemazione di micro-rifugi (come “bat-box” e “bees & bugs hotel”) per incrementare la biodiversità e, il sogno più grande, la possibilità di realizzare un parco naturalistico-scientifico nell’area incolta di proprietà comunale di via Mandela (di fronte al nostro Istituto e alla scuola media Annibal Caro). I liceali sono ancora in attesa di una risposta dall’amministrazione comunale che, anche alla luce della bontà del progetto che sarà premiato il 28 settembre, speriamo possa arrivare quanto prima. 

*David Fiacchini, docente del liceo “Da Vinci”, Dipartimento di Scienze naturali

cluana_urban_nature-2 cluana_urban_nature-1



Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.