“Scacchi metafora educativa”:
La Torre Smeducci partner regionale

0

GIOCO – Una serie di iniziative coinvolgerà studenti e studentesse dell’Istituto Comprensivo “P. Tacchi Venturi” di San Severino e del “Don Bosco” di Tolentino

Paolo-Paoloni-e-Caterina-Ciampotti

L’assessore allo Sport, Paolo Paoloni, insieme alla presidente Caterina Ciambotti

L’associazione sportiva dilettantistica di scacchi “La Torre Smeducci” prenderà parte, quale unico partner ufficiale riconosciuto per tutta la Regione Marche, al progetto nazionale di promozione sociale “Scacchi metafora educativa”, promosso dal Centro Sportivo Educativo Nazionale e dalla società sportiva “Alfiere Bianco” e finanziato dall’impresa sociale “Con i Bambini”. Il progetto coinvolgerà oltre 10mila bimbi e bimbe di ben 14 regioni d’Italia, 23 istituti scolastici, 400 associazioni sportive e 10 organizzazioni del terzo settore, con un investimento di 2 milioni e 200mila euro in tre anni di attività. “La Torre Smeducci” terrà una serie di iniziative che, nel dettaglio, coinvolgeranno i piccoli studenti e studentesse dell’Istituto Comprensivo “P. Tacchi Venturi” di San Severino e dell’Istituto Comprensivo “Don Bosco” di Tolentino.

Grande soddisfazione è stata espressa dalla presidente del sodalizio settempedano, Caterina Ciambotti, e dall’assessore comunale allo sport, Paolo Paoloni. Quello in cui è stata coinvolta l’associazione “La Torre Smeducci” è il più consistente progetto di promozione sociale basato sul gioco degli scacchi mai realizzato in Italia. L’iniziativa prenderà il via con un primo work shop nazionale che si terrà a Salerno dal 30 giugno al 2 luglio prossimi. Sul territorio saranno realizzate diverse attività, sia curriculari, con lezioni in aula, che extracurriculari, sempre con lezioni in due poli, uno a San Severino e uno a Tolentino, inoltre sarà attivato un circolo dove tutti potranno prendere parte all’attività scacchistica. Infine, una sezione sarà dedicata alla formazione degli insegnanti con il coinvolgimento dei genitori tramite il “Torneo delle famiglie”. In programma poi altre attività collaterali.

Scritto da



Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.