Bioplastiche e biopesticidi,
mela rosa e canapa industriale
come materie prime

0

MACERATA – I ragazzi e le ragazze del liceo scientifico “Galilei” hanno incontrato il professor Filippo Maggi, docente della Scuola di Scienze del Farmaco e dei Prodotti della salute di Camerino

perrotta_scientifico-3

L’incontro col professor Maggi

Avvicinare i giovani alla ricerca scientifica significa offrire loro nuove prospettive per un mondo in cui l’innovazione rappresenta il principale strumento per una sfida economica, sociale e ambientale del territorio.

L’11 febbraio, il professor Filippo Maggi, docente della Scuola di Scienze del Farmaco e dei Prodotti della salute di Camerino ha informato gli studenti delle classi 3C, 4C, 4M, 5C del liceo scientifico “Galilei” di Macerata riguardo ai risultati della peculiare ricerca che si sta svolgendo nei laboratori dell’Unicam sulla Mela Rosa dei Sibillini, pianta antica sostenibile e ricca di principi nutraceutici, e sulla Canapa Industriale, pianta idonea a essere utilizzata nell’ambito della Bioeconomia. Si tratta di un modello di economia circolare fondato sull’impiego delle risorse biologiche rinnovabili come materie prime, e sulla conversione delle loro componenti, oltre che dei loro residui, in prodotti a valore aggiunto, quali elementi di base per la produzione di biomateriali, bioplastiche, biochemicals.

perrotta_scientifico-5

Gli scopi di questi studi sono duplici: il primo obiettivo è di certificare le proprietà nutrizionali di una pianta tipica del territorio; il secondo obiettivo è diretto a valorizzare i prodotti di scarto di una coltura, allo scopo di estrarne composti bioattivi utilizzabili come Biopesticidi; su questi ultimi saranno alla fine effettuati studi di tossicità, per valutarne eventuali effetti secondari o collaterali sugli organismi. Il prodotto conclusivo sarà certificato per l’utilizzo in campo ambientale.

perrotta_scientifico-6

L’incontro tra il professor Maggi e gli studenti, organizzato dalle professoresse M.L Perrotta e M. Cellini, si inserisce nell’ambito delle attività di informazione/formazione previste nel percorso di Educazione alla Sostenibilità ambientale.
La finalità è di promuovere competenze specifiche che permettano agli studenti di agire in modo integrato, in relazione alla complessità del mondo attuale, attraversato da aspetti scientifici ed ecologici che attengono alla vita sociale e individuale, assumendo come quadro di riferimento l’attuazione degli Obiettivi dell’Agenda 2030.

 



Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.