Protisti e tardigradi,
quanta vita in una pozzanghera

0

CIVITANOVA – All’Istituto di Istruzione Superiore “Leonardo Da Vinci” alunni ed alunne, insieme all’insegnante di biologia, hanno prelevato dei campioni di acqua e hanno osservato da vicino le forme di vita che nascondevano. Elena Bonnet, Federica Basilici e Anastasia Gobbi della classe 3M raccontano questa esperienza

studenti-del-L.-Da-Vinci-di-Civitanova-studiano-campioni-dacqua-piovana-2

Studenti e studentesse dell’Istituto di Istruzione Superiore “Leonardo Da Vinci” di Civitanova hanno analizzato, insieme al loro professore di biologia, l’acqua piovana che si è depositata nelle pozzanghere, per osservare le forme di vita nascoste di cui non ci si accorge. Le studentesse Elena Bonnet, Federica Basilici e Anastasia Gobbi della classe 3M hanno raccontato l’esperienza vissuta in prima persona.

***

di Elena Bonnet, Federica Basilici e Anastasia Gobbi

Vi siete mai accorti del mondo nascosto che si trova sotto ai vostri piedi? In questo breve articolo scoprirete quante curiose forme di vita possono abitare in una semplice, anonima pozzanghera al lato della strada. In quella che sembrava una mattina come tante, un gruppo di studenti e studentessi frequentanti il terzo anno di scienze applicate dell’Istituto di Istruzione Superiore “Leonardo Da Vinci” si sono messi a studiare, assieme al loro insegnante di biologia, dei campioni d’acqua piovana depositati in un paio di pozzanghere. I ragazzi e le ragazze, divisi in gruppi e muniti di specifici contenitori, ne hanno raccolto una piccola quantità nel cortile della scuola; una volta rientrati nel laboratorio di scienze hanno prelevato un paio di gocce d’acqua per poi analizzarla attraverso il microscopio ottico.

Cosa hanno visto i nostri scienziati? Esplorando il mondo invisibile nascosto in una goccia d’acqua stagnante si sono trovati di fronte ad un multiforme regno popolato per lo più da Protisti (in particolare alghe e protozoi), piccoli organismi sorprendenti della cui esistenza difficilmente ci accorgiamo. Come forse non tutti sanno, i Protisti sono stati i primi esseri viventi ad evolvere una cellula eucariotica, dotata di strutture più complesse rispetto a quelle dei batteri che invece presentano le caratteristiche dei procarioti, semplici ed essenziali.

Qui un bellissimo video-tributo dedicato a questo regno

studenti-del-L.-Da-Vinci-di-Civitanova-studiano-campioni-dacqua-piovana-1Al microscopio alcuni alunni e alunne hanno visto solamente piccole macchioline sfocate in movimento, altri si sono sorpresi a catturare con l’obiettivo un protista ciliato (probabilmente una specie del genere Paramecium) o un alga rossa, mentre i più bravi (o… fortunati?) sono riusciti a catturare immagini di organismi più grandi, come “l’orsetto d’acqua” (waterbears in inglese), una specie appartenente al phylum dei Tardigradi, animali straordinari la cui osservazione ci ha lasciati letteralmente a bocca aperta! Chi sono i tardigradi? Questo video risponderà a tutte le vostre curiosità  .

È interessante conoscere e studiare questi organismi perché hanno una grande importanza dal punto di vista ecologico e vivono intorno a noi in qualsiasi ambiente: alcune specie rivestono un ruolo fondamentale in natura, altre possono essere patogene anche per l’uomo. Un microcosmo che merita attenzione e che continueremo a studiare con grande curiosità.

studenti-del-L.-Da-Vinci-di-Civitanova-studiano-campioni-dacqua-piovana-3

 



Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.