Consiglio dei ragazzi,
il sindaco è Giovanni Piatti

0

LORO PICENO – Lo affiancheranno i consiglieri Alice Moglianesi e Vittorio Salvatelli della classe prima, Andrea Pompili Pagliari e Davide Speranza della classe seconda e Leonardo Montalbetti e Matteo Grasselli della classe terza.

 

Il consiglio comunale dei ragazzi

La “Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e dell’adolescenza” del 1989 festeggia i suoi trent’anni. Essa mette al centro della sua operatività proprio i ragazzi e le ragazze; i suoi articoli si basano sui principi della non discriminazione, del superiore interesse, del diritto alla vita e dell’ascolto delle opinioni dei minori. Il comune di Loro Piceno ha trovato il modo perfetto per celebrarne l’anniversario, procedendo all’insediamento del nuovo “Consiglio Comunale dei Ragazzi”. L’iniziativa è rivolta ai giovani della scuola media e rientra nelle attività di “Competenze di cittadinanza”, coordinata dalla professoressa Dafne Rizza. Il sindaco del neo consiglio Giovanni Piatti, della classe terza, è stato eletto alla presenza della dirigente scolastica Annalisa Ruggeri, del vicesindaco Fabrina Mucci e del consigliere con delega alla scuola Fabio Mastrocola. Nel suo primo discorso ufficiale, il giovane ha voluto salutare e ringraziare per la fiducia ricevuta; successivamente ha illustrato i punti più salienti del suo programma elettorale. Ad affiancare Piatti, sono stati eletti i consiglieri Alice Moglianesi e Vittorio Salvatelli della classe prima, Andrea Pompili Pagliari e Davide Speranza della classe seconda e Leonardo Montalbetti e Matteo Grasselli della classe terza. Il vicesindaco Mucci si è complimentata sia con i docenti che con gli studenti, che svolgendo con serietà il loro ruolo di piccoli amministratori potranno dare il loro contributo con le idee che sapranno proporre e porteranno un valore aggiunto per “i grandi” che siedono nel Consiglio Comunale. Il consigliere con delega alla scuola Mastrocola si è detto più che disponibile a collaborare con i neo-eletti.



Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.