Scuola in festa con Pinocchio,
yoga della risata nella pancia della balena

0

MACERATA – Alunni e alunne della scuola primaria “Fratelli Cervi” hnno partecipato con le famiglie ad attività e laboratori. Simone Maretti ha concluso raccontando le marachelle dei monelli più famosi della letteratura

Fantasia di marionette

E’ arrivato Pinocchio! I bambini e le bambine della scuola primaria “Fratelli Cervi” sono stati ben contenti di ospitarlo durante tutto l’anno scolastico ascoltando le sue marachelle e gli insegnamenti del Grillo Parlante, realizzando disegni e manufatti ispirati all’opera di Collodi. Le attività, nell’ambito del progetto lettura dell’Istituto, hanno coinvolto il narratore Simone Maretti e la poetessa Daniela Monachesi durante tutto l’anno scolastico.

La bottega di Geppetto

La festa conclusiva, nei pomeriggi del 28 e del 30 maggio, ha trasformato la scuola nel mondo di Pinocchio e i bambini e le bambine con le famiglie si sono divertiti insieme nei vari laboratori organizzati e gestiti dagli insegnanti nei diversi locali del plesso. Neanche la pioggia è riuscita a rovinare la festa: con piccoli aggiustamenti tutto si è svolto per il meglio. La mensa è diventata la pancia della balena, dove bimbi, bimbe e genitori hanno fatto esperienza di yoga della risata; la palestra ha aperto le porte al Paese dei Balocchi, luogo perfetto per corse, giochi e gare di ogni sorta; un’aula si è trasformata nella bottega di Geppetto, in cui le famiglie hanno costruito insieme giocattoli in legno e hanno potuto assistere alla costruzione di un bellissimo burattino di legno grazie alla partecipazione di nonno Gabriele. Non poteva mancare il teatro di Mangiafuoco, in cui gli alunni e le alunne hanno costruito burattini di ogni tipo utilizzando materiali di diversa natura.

Nonno Gabriele

Non è mancato nemmeno il Campo degli Acchiappacitrulli, dove è stato necessario superare difficili e divertenti prove di abilità e di coraggio (travasare sciroppo fatato, sbucciare frutta, scavare a mani nude sulla terra…) per ottenere zecchini di cioccolato. Infine il laboratorio speciale con il narratore Simone Maretti che ha divertito grandi e piccini raccontando marachelle dei monelli più famosi della letteratura per l’infanzia. Entusiasta la partecipazione dei genitori che hanno avuto l’occasione di prendersi del tempo per giocare con i propri figli e magari tornare anch’essi un po’ bambini. Si è concluso quindi con risate, scherzi e allegria un anno scolastico ricco di esperienze, all’insegna della partecipazione e della collaborazione, per una scuola di tutti e per tutti.
Appuntamento a settembre per una nuova avventura.



Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.