La collana canterina

0

S-FACTOR – Il liceo scientifico ha partecipato al contest di Unicam con diversi progetti realizzati da due classi. Tra questi anche il neon che si accende a distanza e l’utilizzo dei sensori del telefono per misurare il raggio della Terra

 

52c708d9-cc04-4fb9-bfb2-e43fdb6c1640-1024x468

Gli studenti del liceo scientificoIl Liceo scientifico “Galilei” di Macerata ha partecipato anche quest’anno alla fase finale di S-Factor con due classi del suo istituto: la 3E, con la voglia di dimostrare che uno smartphone può essere usato anche a fini scientifici, ha realizzato degli esperimenti di fisica utilizzato i sensori del telefono per  misurare il raggio della Terra, per calcolare  l’accelerazione di gravità, per simulare la caduta libera spiegando perché gli astronauti della stazione orbitale sembrano in assenza di gravità e tanto altro; il 4L ha realizzato una serie di video divulgativi su Youtube riguardanti il tema delle onde e un dispositivo per sentire senza l’utilizzo del timpano, una collana per sentire la musica wifi con un un magnete appoggiato all’orecchio, una bobina di Tesla con la quale accendere un neon a distanza.

2c2ccc2d-26bd-46b7-aed8-73058d8fa452-1024x413

I neon che si attivano a distanza

Nei giorni scorsi, nell’auditorium di Unicam, ateneo di Camerino, si è svolta la terza edizione del progetto S-Factor, il contest di comunicazione e divulgazione scientifica promosso dalla stessa università, al quale potevano partecipare tutti i complessi scolastici che ritenevano di aver realizzato e sviluppato un’idea originale riguardo l’ambito scientifico-comunicativo.

Diciassette progetti, 250 studenti e studentesse coinvolti, quattro regioni, sei province e 11 città interessate, tre vincitori finali, un vincitore social, un vincitore “ComUnicam”: sono questi i numeri di un contest, su base nazionale, di grande prestigio per tutte le scuole che vi partecipano. Tra tutti gli istituti in gara, provenienti dalle regioni Marche, Umbria, Campania e Lombardia, solamente 14 erano ammessi alla fase finale, la quale si è tenuta in presenza di un’esperta commissione giudicatrice, presieduta dal Rettore Unicam Claudio Pettinari, soddisfatto ed entusiasta per la riuscita del progetto.

4a4fda2b-444b-4d1a-9ae9-896af32db9c4

La 4L e l’esperimento con i Neon

Entrambe le classi del liceo scientifico “Galilei” , con l’aiuto del professor Fabrizio Gentili e del tecnico di laboratorio, Fabiola Giacometti, hanno presentato progetti interessanti ed elaborati, usando la scuola come strumento per il divertimento e per l’approfondimento pomeridiano di alcune loro conoscenze scientifiche. A testimonianza del loro ottimo lavoro, tutti i ragazzi e ragazze del Liceo “Galilei” hanno raggiunto un ottimo piazzamento in graduatoria, considerando anche che il concorso era di caratura nazionale. Nota di merito per la classe IV L, la quale conquistando il premio “ComUnicam”, per il progetto più originale e innovativo di comunicazione scientifica, ha permesso di mantenere la “tradizione” del riconoscimento a Macerata, ereditandolo, infatti, dall’attuale III E, vincitrice lo scorso anno.

Progetto 3E

Progetto 4L  http://youtu.be/xJAh_6hsQ4A

http://youtu.be/UEUZNSS1wgQ

http://youtu.be/9XG7yS-z5AE

  http://youtu.be/qeb4uypDDR0

 

 

 

 

 

 

Occhiali con i gusci delle castagne, a “S-Factor” Unicam si accendono le idee (VIDEO)



Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.