L’esperienza e i progetti
dei nidi comunali maceratesi

0

Il focus del convegno internazionale a Bressanone è stato corpo, mente e natura nei processi di crescita dei bambini

Le relazioni delle maceratesi Manola Romagnoli e Samantha Ubandi al convegno di Bressanone

Per il secondo anno i nidi d’infanzia comunali sono stati chiamati al Convegno Internazionale Educazione, Terra, Natura che si è svolto a Bressanone dal 30 novembre al 2 dicembre 2017, organizzato dalla Libera Università di Bolzano alla Facoltà di Scienze della formazione. Quest’anno il focus del convegno è stato la connessione tra corpo, mente e natura nei processi di crescita dei bambini. l’esperienza educativa maturata all’interno dei servizi educativi della città ha permesso ai nidi comunali di essere selezionati per raccontare i progetti innovativi di Macerata in due sezioni del convegno, Call for paper e Spazio storie.
Nella prima, Manola Romagnoli, educatrice del nido d’infanzia Arcobaleno e Samantha Ubaldi dell’assocciazione Les Friches, hanno presentato il progetto “QUIsSI cresce!” relazionando di fronte a un nutrito gruppo di educatori, insegnanti, ricercatori e docenti universitari, coinvolti in percorsi tematici simili, in Italia e all’estero. Nella seconda, Spazio storie, è stato presentato il poster Storia di un’amaca che racconta un’esperienza fatta con i bambini nel nido d’infanzia Topolino.
“La qualità dei nidi comunali di Macerata – afferma l’assessore alla Scuola Stefania Monteverde – emerge anche nelle capacità di formazione e di innovazione dei processi. Un grazie speciale alle educatrici dei nidi, alla coordinatrice Marzia Fratini e all’associazione Les Friches che insieme hanno creato un vero team per la cultura della crescita all’aria aperta “. Significativo l’interesse riscontrato per entrambe le esperienze maceratesi e grande è stata la soddisfazione per le educatrici, rientrate a Macerata cariche di emozioni, motivazioni e consapevolezze da spendere all’interno dei nidi e rilanciare alla città.

Gabriele Censi
Scritto da

Esperto di video con la sua telecamera non si lascia sfuggire un servizio. Ama la natura e la vita nei campi e porta sempre i frutti della terra ai suoi inseparabili amici della Base. E’ il grande saggio e bisbiglia consigli e suggerimenti. “Guru” lo chiamano gli amici. Nessuno conosce la sua età.



Lascia un commento