I mille colori dell’autunno:
foliage, castagne e funghetti

0

COSA FARE – Una stagione che può sembrare triste ma non lo è. Se ti allontani dalla città e vai in campagna scoprirai un mondo di attività e di splendori che nessun’altra parte dell’anno sa regalare

autunno

I colori dell’autunno

Nonostante sia entrato già da più di un mese solo adesso si fa vedere in tutto il suo splendore. Che cos’è? Ma l’autunno no?! La stagione di passaggio tra il grande caldo dell’estate e il grande freddo dell’inverno sa offrire dei tesori speciali a chi è in grado di vederli. Per farlo però bisogna recarsi in posti particolari dove regnano calma e tranquillità e la natura sa mostrare i suoi colori più belli. Perchè l’autunno in città, in mezzo al traffico e ai palazzi è veramente grigio, specie nelle giornate di nebbia o pioggia. Invece nella campagna e in montagna si tinge di mille straordinari colori e quella che sembrava essere una stagione triste all’improvviso diventa affascinante e divertente.

castagne-2

Delle castagne

Non ci credi e vuoi la prova? Allora la primissima cosa che puoi fare è chiedere ai tuoi genitori se, nel tempo libero, possono organizzare una bella escursione in un bosco vicino casa o in qualche bella campagna. Una delle attività più piacevoli dell’autunno è andare a castagne. E’ un’attività divertente, da fare all’aria aperta, che non costa nulla e che ti permette di scoprire tante cose nuove e di volare con la fantasia. Per prima cosa devi trovare un castagneto. Non è facile ma sicuramente nella tua famiglia c’è qualcuno che conosce i sentieri e che può suggerirti un bel posticino. Ce ne sono tanti nella zona di Smerillo, intorno Sarnano oppure nella zona di Cingoli. Ti servono delle buone scarpe impermiabili, nel bosco potresti trovare del fango o delle pozzanghere e non è piacevole stare tutta la giornata con i piedi bagnati.Porta dei guanti per raccogliere i ricci delle castagne, un bel sacco di stoffa e sicuramente un coltellino può essere sempre utile (fai attenzione però mi raccomando!). In questo modo potrai passare una giornata nel bosco a raccogliere delle buone castagne da fare al forno osservando la bellezza degli alberi e dei loro colori. Se sei fortunato magari incontrerai anche qualche animaletto che si sta preparando la tana per andare in letargo. Poi sarà divertente cucinarle e , se sei fortunato e puoi fare un fuocherello, non scordarti la padella dal fondo bucato, ideale per le castagne.

fungo

Un fungo commestibile

Insieme alle castagne vedrai sicuramente anche qualche funghetto ma mi raccomando, quelli non raccoglierli a meno che tu non sia in compagnia di un adulto veramente esperto. Anche nei nostri boschi ci sono dei funghi che possono essere mortali se qualcuno li mangia, meglio non provare. In ogni caso rispetta sempre la natura e cerca di non cogliere mai nulla che sia vivo a meno che tu non ne abbia bisogno: la vegetazione è bella da guardare ed è giusto rispettare l’ambiente.

autunno-5Però puoi fare un’altra attività interessante e divertente. Si chiama Foliage. Consiste nel raccogliere, catalogare e collezionare tutte le foglie degli alberi più belle che trovi. Si fa in autunno perchè è in questo periodo che gli arbusti si colorano di giallo, di rosso, di arancione. Il posto perfetto in questo periodo dell’anno è la faggeta di Canfaito, vicino San Severino, dove appassionati di fotografia di tutta la regione si recano per ammirare la bellezza della vegetazione. Il foliage è molto interessante perchè, oltre a creare con le tue mani un bellissimo album colorato, puoi anche scoprire i nomi degli alberi a cui le foglie appartengono e conoscere così qualcosa di più dell’ecosistema che ti corconda. Nel foliage sei libero di scegliere le foglie che più ti piacciono per colore, forma o dimensione. Il metodo più semplice per conservare le foglie che hai raccolto è farle asciugare (puoi usare per pochi minuti un ferro da stiro senza vapore) e poi inserirle tra due fogli di carta oleata.

autunno-6

Delle splendide foglie

A questo punto puoi farti un bellissimo album, ricercare le particolarità delle piante e diventare sempre più esperto del bosco. In autunno ci sono almeno altre due attività che devi per forza provare: pigiare l’uva con i piedi e fare l’olio. Entrambe sono attività molto antiche che l’uomo ha sempre svolto in campagna. Per pigiare l’uva serve un catino, dell’uva e… avere i piedi puliti! Se non sai a chi rivolgerti ci sono tanti agriturismi che fanno questa attività per bambini. Se i tuoi genitori te lo permettaranno prova il mosto appena spremuto e vedrai quanto ti piacerà!

pigiare-uva-2

Pigiare l’uva con i piedi è molto divertente

Infine l’olio d’oliva.  E’ un prodotto che si trova sempre sulle nostre tavole ma hai mai provato l’extravergine originale? Raccogliere le olive, come tanti altri lavori dei campi, è divertente perchè si fa in compagnia e all’aria aperta. E’ semplice, basta prenderle dai rami ma vedrai quanta soddisfazione quando vedrai le cassette piene del frutto del tuo lavoro. Fatti portare in un frantoio della zona e guarda la fase di spremitura. Chiedi a qualche adulto di spiegarti come si ottiene l’olio che finisce sulla tua tavola, vedrai è una storia che ti piacerà. Quindi non farti sfuggire queste occasioni, l’autunno viene una volta l’anno e se non lo fai ora dovrai aspettare un sacco di tempo, i prodotti della natura sono lì sotto gli occhi di tutti ma bisogna essere attenti per apprezzarli. Buon divertimento!

olive-olio

Dell’ottimo olio d’oliva

castagne

Il rituale della castagnata

uva-autunno

funghi autunno-4 autunno-3

Marco Ribechi
Scritto da

è l’esploratore della redazione. Ama la natura e gli animali, va in missione con il suo fido compagno Teo. La sua passione sono i viaggi avventurosi. Lui è “Rio”. Soffre il freddo tremendamente e aspetta tutto l’anno l’arrivo del sole e della bella stagione. Per rilassarsi strimpella un po’ la chitarra. Sportivo ha la passione per la bicicletta.



Lascia un commento