I piccoli calciatori tornano a Sarnano
ma lasciano il cuore a Como:
“Non ci perderemo mai di vista”

0

SPORT E SOLIDARIETA’ – Rientrano a casa oggi i 17 ragazzi e ragazze che sono stati ospitati dalle famiglie della società sportiva Alto Lario per una settimana. Il mister Sebastianelli: “Esperienza bellissima, grande generosità”

sarnano-como-1

di Federica Nardi

Essere accolti con un sorriso e un gelato gratis, giocare insieme a calcio e scoprire divertendosi che quella terra lontana centinaia di chilometri da casa aveva riservato loro sorprese a non finire e qualcosa di molto importante: un’amicizia senza confini. Tornano a casa oggi i 17 bambini e bambine del settore giovanile di Sarnano, che sono stati una settimana ospiti delle famiglie dei ragazzi della società sportiva Alto Lario (leggi l’articolo). Un’idea nata dal comandante della stazione dei carabinieri di Gravedona, un comune in provincia di Como, che avendo origini sarnanesi ha pensato di fare un dono ai piccoli sportivi, soprattutto dopo la brutta esperienza del terremoto. Quello che non poteva immaginare è che un regalo così bello sarebbe fiorito anche in un’amicizia tra grandi e piccoli che ora aspetta solo di essere ricambiata. “Stamattina prima di partire – racconta il mister del settore giovanile di Sarnano, Stefano Sebastianelli – ci siamo tutti abbracciati commossi. È stata una settimana particolarissima, ci hanno offerto veramente tutto e ci hanno fatto sorprese su sorprese. Anche le persone ci fermavano per strada per sapere chi eravamo, la Federazione provinciale ha regalato palloni a tutti i ragazzi. Sono esterrefatto dalla generosità e dall’ospitalità”.

sarnano-como-4

Foto di gruppo prima della partenza

sarnano-como-5-300x200

Da sinistra Stefano Sebastianelli e Alessandro Segantini

E adesso “le mamme di Sarnano – dice il mister – già stanno progettando di ricambiare l’ospitalità e di far venire giù i ragazzi dell’Alto Lario”. Un ringraziamento speciale Sebastianelli lo dedica a Giorgio Eleuteri, che è stato presidente della società sportiva Sarnano fino al 30 giugno: “È lui che ha gestito e seguito l’organizzazione della nostra partenza. Ha preso i contatti e fatto le riunioni con i genitori. A livello operativo il suo impegno ha permesso di realizzare questa gita”. Alessandro Segantini, presidente dell’Alto Lario calcio, ha scritto una lettera per ringraziare chi ha preso parte a questa settimana e si è rivolto anche ai genitori dei ragazzi di Sarnano: “I vostri ragazzi sono stati esemplari – scrive Segantini – non ci hanno davvero mai messo in difficoltà. Li avete tirati su bene, potete esserne davvero fieri. Molti occhi umidi stamane, molti trattenuti. Nel vedervi andare via, seguendo da lontano la sagoma del pullman, ho avuto la consapevolezza che la storia tra di noi è solo appena cominciata. Tutto il tempo che verrà sarà per noi. Non ci perderemo per nessun motivo”. Anche il sindaco di Sarnano Franco Ceregioli ha voluto scrivere una lettera per ringraziare tutti a nome della città: “Avete fatto sentire i nostri ragazzi, anche se a 600 chilometri di distanza, come a casa loro. Grazie di cuore – si legge nel suo messaggio – Sarnano vi vuole bene”.

sarnano-como-2 sarnano-como-3 sarnano-como-7

Scritto da



Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.