La scuola multitasking:
cinema, piscina e incontri

0

TOLENTINO – Tante attività all’istituto comprensivo Don Bosco dopo la ripresa con continuità delle lezioni in seguito al sisma

Alunni ed alunne del Don Bosco in piscina

 Tante attività all’Istituto Comprensivo “Don Bosco” di Tolentino. Tanto sport, piscina, incontri con gli autori e proiezioni di film scelti per loro. Sono queste le attività, fiore all’occhiello della scuola, riprese dopo il sisma. 

Il riferimento va in primis al Progetto “Gioco-Sport”, in collaborazione con l’Ufficio Sport del Comune di Tolentino, che vede coinvolti gli alunni e le alunne di cinque anni della Scuola dell’Infanzia e della Scuola Primaria in un percorso educativo ricco di creatività, volto a favorire l’orientamento, la relazione, l’autonomia e l’autostima. Tale progetto, che si avvale del supporto delle associazioni sportive, ha come obiettivo principale promuovere il valore di uno stile di vita sano. Nello specifico, i bambini di cinque anni della Scuola dell’Infanzia si avvalgano della professionalità di esperti del Coni; per la Scuola Primaria, le classi prime sono seguite dall’associazione Basket, le classi seconde dall’associazione Calcio, le classi terze dall’associazione Futura Volley e le classi quarte e quinte dall’associazione Crazy Sport. In particolare, le classi quarte hanno la possibilità di frequentare un corso di nuoto, nella piscina comunale, grazie al contribuito esterno offerto generosamente dall’Assicurazione Cattolica, sede di Tolentino.

Il progetto Gioco Sport

Inoltre, da quando la sede della Scuola Primaria “Don Bosco” è ospitata nei locali del Largo ‘815, il vicino multisala “Giometti” offre le sue sale affinché i bambini possano assistere alla proiezione dei film scelti per il Progetto “Cinema a scuola”, godendo di ogni comfort. Una prima proiezione è già stata apprezzata dai bambini e a breve ne è prevista una seconda.

Una classe al Giometti

Nell’ambito del Progetto “Biblio.doc”, proseguono gli incontri con gli autori: gli alunni hanno la possibilità di interagire con scrittori di opere per l’infanzia, di fare loro domande e drammatizzare parti tratte dai loro libri. Alla lettura espressiva delle opere, si aggiungono momenti di intrattenimento, ma anche di attenta riflessione: ottima occasione per stimolare la creatività e sviluppare l’amore per la lettura!
Si realizza così, pur nelle difficoltà oggettive, quanto previsto nel Piano dell’Offerta Formativa del nostro Istituto, da sempre impegnato a garantire una formazione di qualità.

Il progetto Biblio.doc




Lascia un commento